“La falsità è la verità degli altri” - Oscar Wilde
HomeCalabriaCosenzaDibattito sulla città unica a Cosenza, Loizzo: "Si farà". Principe: "No alle...

Dibattito sulla città unica a Cosenza, Loizzo: “Si farà”. Principe: “No alle fusioni a freddo”

“La città unica dì Cosenza, Rende e dell’area urbana dovrà essere realtà. Lascerò ai miei colleghi di maggioranza e dì opposizione il compito di portarla avanti.”

Lo ha detto l’on Simona Loizzo, deputato della Lega e capogruppo in consiglio regionale chiudendo i lavori del convegno organizzato a Cosenza.

“Ci saranno consiglieri e politici migliori dì me che porteranno avanti l’iniziativa – ha detto Loizzo – ma mi prendo il merito di avere presentato il primo atto istituzionale per la creazione della città unica .”

“Mario Occhiuto- ha detto Loizzo è stato un grandissimo sindaco e ha lasciato un’impronta indelebile sul piano urbanistico.”

“Sandro Principe- ha aggiunto Loizzo- è invece un rappresentante nobile del meridionalismo. So che è contrario alla legge regionale ma a differenza di Franz Caruso è venuto a dirlo come si fa nelle democrazie liberali.”

“Roberto Occhiuto mi ha dato la spinta ad andare avanti con la legge- ha detto Loizzo- e da deputato continuerò a seguirla da parlamentare.”

Mario Occhiuto, senatore dì Forza Italia ha detto che “ è impossibile non creare la città unica. Cosenza e Rende sono un’unica realtà ma ci sono resistenze da parte della politica”.

La proposta di Simona è democratica – ha aggiunto Occhiuto – perché sarebbero i cittadini a scegliere ma ho dubbi che là classe politica lo accetterà. Ho provato a fare la città unica ma Rende ha sempre detto di no e oggi vedo diffidenze che nascono solo dalla paura di perdere potere.”

“Io non ci credo- ha detto Occhiuto- ma ci spero fortemente. Sandro Principe è stato un grande amministratore- ha aggiunto Mario Occhiuto- ma gli addebito forse un eccessivo campanilismo.”

Riconosco a Simona Loizzo il grande merito- ha detto Occhiuto- dì avere posto la questione sul piano istituzionale dopo anni di silenzi.

Carlo Guccione, dirigente nazionale PD ha ricordato di “essere sempre stato a favore della città unica. Lo scrissi il 2016 durante la mia campagna elettorale a Cosenza “

Non sono favorevole alle fusioni a freddo – ha aggiunto Guccione – ma so perfettamente che i miei figli e i giovani non fanno differenze tra una città e l’altra .

La città unica deve realizzarsi concretamente- ha detto Guccione.

Sandro Principe ha premesso che “ un partito che sì definisce democratico e poi lancia anatemi contro Il confronto è una contraddizione “

Sono contrario alla fusione a freddo – ha detto Principe – e ho amministrato Rende sempre pensando a un’ottica regionale. Quindi, sono contrario al referendum proposto da Simona, anche se rispetto molto Loizzo per le riflessioni fatte.

La città unica non può essere realizzata a freddo -ha aggiunto Principe – e il caso di Rossano e Corigliano lo conferma.

Il nuovo ospedale di Cosenza- ha detto ancora Principe- doveva sorgere ad Arcavacata per far nascere la facoltà di medicina. La scelta di Vaglio Lise è semplicemente assurda.

 

Articoli Correlati