“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeAgoràAgorà CatanzaroBosco: "Con il "Maggio dell'arte" Amministrazione Comunale di Catanzaro vicina ai talenti...

Bosco: “Con il “Maggio dell’arte” Amministrazione Comunale di Catanzaro vicina ai talenti della città”

Dichiarazione del Presidente del Consiglio comunale, Gianmichele Bosco.

“Sarà una vera e propria invasione artistica per le strade della città quella che animerà Catanzaro nelle settimane di primavera. Una proposta articolata e variegata che vede l’amministrazione comunale farsi promotrice in prima linea di una nuova rassegna dal titolo “Maggio dell’Arte”, in stretta sinergia con l’Accademia di Belle Arti, il Conservatorio Tchaikovsky e l’Istituto superiore “De Nobili”. Un programma che è il mix perfetto tra le diverse forme espressive, dalle arti figurative alla musica, con l’obiettivo di fare della comunità studentesca e giovanile parte attiva nel processo di promozione culturale e di aggregazione sociale. Uscendo dalle aule dei rispetti luoghi di formazione, gli studenti insieme agli allievi dell’Accademia e del Conservatorio proporranno un fitto calendario di appuntamenti pensato proprio per contaminare la città con stimoli positivi. Concerti all’aperto, performance, workshop come quelli sull’arte del riciclo, per coniugare la tradizione con l’innovazione e ri-animare vicoli e luoghi della città che si trasformeranno in piccoli laboratori all’aperto. Eventi in grado di valorizzare il lavoro portato avanti dagli istituti di formazione artistica della città e di offrire una vetrina ai talenti emergenti in un percorso di cittadinanza attiva.
Mi piace sottolineare che “Il maggio dell’arte” caratterizzerà non soltanto gli angoli più riconosciuti e canonici del centro storico, ma toccherà anche quartieri come Lido, Sant’Elia e Santa Maria, in un abbraccio ideale che vuole essere occasione di incontro e di scambio. Si respira, quindi, tanto entusiasmo e voglia di fare in questa fase di preparazione agli eventi, nell’auspicio che “la bella stagione” sia, soprattutto, uno stimolo ad uscire di casa e trascorrere insieme dei momenti di crescita con e per i nostri giovani”.

Articoli Correlati