“Non esistono verità medie” - George Santayana
HomeFronte del palcoFronte del palco Reggio CalabriaIl 27 marzo all'Istituto "A. Righi" di Reggio Calabria "Donne in...Opera"

Il 27 marzo all’Istituto “A. Righi” di Reggio Calabria “Donne in…Opera”

Lunedì 27 marzo dalle ore 17 alle ore 20 si terrà lo spettacolo teatrale “Donne in…Opera”, presso la palestra dell’Istituto di Istruzione Superiore “A. Righi” di Reggio Calabria, organizzato nell’ambito del progetto “Coltiviamo i quartieri”, in partenariato tra la Fondazione “La Provvidenza” ONLUS (capofila), l’Organizzazione di Volontariato Agiduemila, l’Associazione Culturale Proskenion e l’Associazione “San Domenico”.

Con “Donne in… Opera”, prosegue il percorso progettuale di riqualificazione del quartiere di Trabocchetto, obiettivo fondamentale di “Coltiviamo i Quartieri,” avviato con le attività natalizie appena trascorse e rientrante nell’ambito del più ampio bando “Reggio Resiliente”, finanziato con i fondi PON-METRO 2014/2020.

Lo spettacolo, grazie alla sensibilità della città Metropolitana che ha concesso in uso gratuito i locali e grazie alla dirigenza scolastica che ha rinunciato ad utilizzarli la mattina per consentire l’allestimento degli spazi – rappresenta un ulteriore momento di condivisione del nostro quartiere, ma soprattutto di scoperta di ciò che di bello e utile per la città viene svolto in un luogo poco noto della nostra città, dove ogni giorno, risalendo la piccola collinetta di Reggio Campi, le barriere della diversità vengono abbattute per dare spazio all’integrazione, alla solidarietà, alla cultura e all’arte. “Donne in… Opera” è il primo spettacolo in Italia, composto da dieci opere liriche in pillole, realizzato con danzatori e attori abili e disabili che attraverso la metodologia della “DanceAbility” e grazie alla professionalità del coreografo Giovanni Battista Gangemi, riescono a dare voce al proprio corpo in ogni prospettiva, al di là di qualsiasi diversità etnica, sociale, culturale o fisica. Lo spettacolo, nelle sue fasi organizzative è affidato alla competenza del partner di progetto “Agiduemila”, che da più di trent’anni è presente sul territorio ed in particolare nel quartiere di Trabocchetto per sostenere con i propri laboratori, persone adulte con disabilità.

L’evento ha acceso la sensibilità di professionisti e scuole di danza provenienti da tutta Italia, che hanno aderito all’iniziativa, mossi da spirito solidaristico e di condivisione, tra le quali: A.s.d.  Lucky Friends di Lamezia Terme; la S.S.D. a R.L. Olympia Donà Gym di Lamezia Terme; Il Centro Studio Danza di Gabriella Cutrupi di Reggio di Calabria; la Scuola di Recitazione della Calabria ( SRC) di Cittanova – ( RC); il Liceo  Statale “Tommaso Campanella” – indirizzo Coreutico – di Lamezia Terme; l’ Associazione Culturale, Teatro di Figura, Le Rane di Reggio di Calabria, il Liceo Statale “ Vito Capialbi” di Vibo Valentia; i danzatori professionisti Silvio Liberto dalla Sicilia e Antonio Trerotola dalla Campania, entrambi laureati all’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

Articoli Correlati