“Scuotendosi di dosso il giogo politico, la società civile si scuote di dosso i lacci che avvincevano il suo spirito egoista” - Karl Marx
HomeFronte del palcoFronte del palco CosenzaParte domani da San Giovanni in Fiore il tour estivo di Ron

Parte domani da San Giovanni in Fiore il tour estivo di Ron

Partirà domani sera dalla Calabria il tour estivo di Ron, dal titolo “Come una freccia in fondo al cuore”. Il grande cantautore sarà in concerto con la sua band alle 21:30 al Teatro all’aperto dell’Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore, splendida località turistica della Sila cosentina. Fortemente voluto dal sindaco Rosaria Succurro per la Festa Patronale di San Giovanni Battista, è ad ingresso libero ed è predisposto per il Comune dalla Show Net di Ruggero Pegna nell’ambito delle esclusive di Fatti di Musica, il Festival-Premio ai Migliori Live d’autore.

Ron è indubbiamente uno dei più importanti cantautori italiani, con un repertorio ricchissimo e ben 26 album pubblicati, tra i più belli del panorama d’autore. Vanta la partecipazione ad otto Festival di Sanremo, vinto nel 1996 con il bellissimo brano Vorrei incontrarti fra cent’anni in coppia con Tosca, sette Festivalbar,  vinto nel 1982 con Anima, un Premio della Critica Mia Martini per Almeno pensami nel 2018 e un Premio Bindi alla carriera nel 2018. Artista raffinato e sensibile, è uno dei principali protagonisti dei più grandi eventi della musica live in Italia: dal tour di “Banana Republic” con Dalla e De Gregori, al “Fab Four Tour” con Pino Daniele, De Gregori e Fiorella Mannoia.

Prosegue così il viaggio live di RON, dimensione che predilige da sempre, viste le sue qualità di musicista e compositore, iniziato con la tournée teatrale “Al centro esatto della musica”.

Dopo il grande successo invernale il cantautore pavese porterà la sua musica accompagnato da Giuseppe Tassoni (piano e tastiere), Roberto Di Virgilio (chitarre), Roberto Gallinelli (basso), Matteo Di Francesco (batteria) e Stefania Tasca (cori, percussioni e chitarra).

Nella scaletta estiva, Ron proporrà alcuni brani e cover raramente eseguiti dal vivo: Per questa notte che cade giù (dall’album Calypso del 1983), le meravigliose versioni italiane di due successi planetari, Hai capito o no (I can’t go for that di Daryl Hall & John Oates) e Ferite e lacrime (You, dei Ten Sharp), e di Cosa farò (cover di Lonely Boy di Andrew Gold, tratto dall’album Guarda chi si vede del 1982) .

Non mancheranno i capolavori del suo repertorio insieme ad alcune delle hit che Ron scrisse per illustri colleghi (da Joe Temerario Vorrei incontrarti fra cent’anni, da Anima Chissà se lo sai fino alla celeberrima Una città per cantare, passando per Non abbiam bisogno di parole, Al centro della musica, Il gigante e la bambina, Piazza Grande, Cosa sarà) oltre ad alcune delle canzoni più recenti tratte dall’album Sono un figlio, e l’omaggio a Luigi Tenco (Lontano Lontano).

“Quello che mi piace dei concerti è poter passare da un mondo musicale ad un altro, perché la musica è così: si lascia ascoltare ed apprezzare sempre. L’estate poi è piena di colori, di suoni particolari, di ricordi e canzoni che la gente ha bisogno di riprendere in mano; brani che evocano ad ognuno di noi momenti del proprio passato rivissuti con nostalgia, emozioni che colpiscono improvvisamente ‘come una freccia in fondo al cuore’ ”, ha dichiarato Ron.

Per gli appassionati di musica d’autore c’è da ricordare che il 21 giugno sono usciti per la label Saifam due album tra i più particolari della discografia di Ron: “Way Out” e “In Concerto”.

Articoli Correlati