“Mi sono scocciato di sottostare alla legge del vivere civile che ti assoggetta a dire sì senza convinzione quando i no, convintissimi, ti saltano alla gola come tante bolle d’aria” - Eduardo De Filippo
HomeCalabriaCatanzaroAmore e passione con la “Penelope” di Teresa Timpano al Teatro Comunale...

Amore e passione con la “Penelope” di Teresa Timpano al Teatro Comunale di Catanzaro

L’amore tra Ulisse e Penelope narrato dallo sguardo femminile. Una delle storie sentimentali più famose della letteratura approda al Teatro Comunale di Catanzaro, il 7 aprile alle 21:00, con lo spettacolo dell’attrice reggina Teresa Timpano che veste i panni della fedele e paziente Penelope descritta da Omero nell’Odissea.

Prosegue l’interesse di AMA Calabria, ideata e diretta da Francescantonio Pollice, nei confronti delle Compagnie Teatrali calabresi che, oltre a essere attive sul territorio, riescono a proporre le loro produzioni in Italia e fuori dai nostri confini. Una passione per il teatro che i nostri artisti riescono a esprimere nonostante le difficoltà tipiche della nostra terra. Percorsi artistici che elevano la qualità delle nostre Compagnie, che non temono confronti quando vengono chiamati a mettere in scena le proprie opere nei grandi circuiti nazionali e internazionali. E’ il caso di Teresa Timpano e di Scena Nuda, compagnia teatrale di Reggio Calabria, che è stata accolta con grande clamore al Festival di Spoleto e in Grecia. Un successo decretato dal pubblico e dai media.

Quella interpretata dalla Timpano è una Penelope inedita. Una donna che finalmente può raccontare con la sua voce quello che ci è stato riferito solo dalla parte maschile della coppia, da Ulisse. La fedeltà e la lealtà sono promesse fatte dalla donna e mantenute grazie all’amore profondo che prova per quell’uomo assente, sempre in viaggio. Una storia che tutti conosciamo ma, con abile esperienza attoriale, l’attrice reggina propone una lettura diversa, con una narrazione intensa e appassionata del suo grande amore per Ulisse.

Nata da una idea di Matteo Tarasco, che cura anche la regia, ‘Penelope’ porta sul palco pensieri, parole e sentimenti di una donna che si mette a nudo dinanzi al pubblico, rendendolo partecipe di una vita al femminile in cui la protagonista è indipendente, autonoma, ma col cuore colmo di fedeltà per quell’uomo che il destino le ha allontanato a causa della guerra con Ilio. Penelope, donna fra gli uomini, quando tesse la sua tela e mantiene la propria integrità anche se è circondata dai Proci.

Un testo importante in cui la classicità si mescola all’attualità in questo spettacolo teatrale che attinge non solo all’Odissea di Omero, ma anche ai racconti di Ovidio e al libro ‘Il canto di Penelope’ di Margaret Atwood.

Teresa Timpano, da sempre appassionata di teatro classico, ha dedicato particolare attenzione ai personaggi femminili e, con la Compagnia Scena Nuda da lei fondata nel 2006, porta avanti anche l’annoso discorso dell’uguaglianza di genere. Ha lavorato e collaborato con altri grandi esponenti del teatro, tra i quali Elisabetta Pozzi, Marta Bevilacqua e Geppy Gleijeses.

Articoli Correlati