“Chi non conosce la verità è soltanto uno sciocco; ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un malfattore” - Bertolt Brecht
HomeCelluloideTorna il Pentedattilo Film Festival: proiezioni e masterclass nel borgo dal 19...

Torna il Pentedattilo Film Festival: proiezioni e masterclass nel borgo dal 19 al 22 agosto

Uno splendido spettacolo di Peppe Voltarelli, sotto le stelle della notte di San Lorenzo al Parco Ecolandia di Reggio Calabria, per l’anteprima della 14ˆ edizione del Pentedattilo Film Festival. Un viaggio intorno al mondo, dalla Calabria e ritorno, in compagnia del noto cantautore calabrese e del chitarrista Massimo Garritano; un concerto che ha incantato il pubblico intervenuto ad assistere alla proiezione dei primi corti selezionati al Festival, in programma dal 19 al 22 agosto nel borgo di Pentedattilo, che torna dopo due anni di stop per l’emergenza sanitaria.

La serata si è aperta con la conferenza stampa del festival promosso e organizzato da Ram Film, per la direzione artistica di Americo Melchionda ed Emanuele Milasi, e finanziato dalla Fondazione Calabria Film Commission. Un evento che si inserisce pienamente nella rete di manifestazioni supportate attraverso l’Avviso pubblico per il sostegno alla realizzazione di festival e rassegne cinematografiche e audiovisive in Calabria 2022, che in questa estate 2022 propone un fitto calendario di appuntamenti di prestigio e di grande interesse in tutto il territorio regionale.

All’incontro è intervenuto il commissario straordinario della Fondazione, Anton Giulio Grande, che ha evidenziato il valore e l’altissima qualità proposta da quello che è divenuto negli anni uno dei Festival di cortometraggi più importanti d’Europa. “Sono molto contento che questa manifestazione abbia ricevuto il sostegno della Calabria Film Commission quest’anno per la prima volta. Lo sguardo internazionale del Festival si coniuga alla valorizzazione dei nostri luoghi e delle nostre bellezze, il borgo affascinante e suggestivo di Pentedattilo, ed è questa la mission del nostro ente e il mio personale impegno”. Nel momento di apertura del concerto Grande ha inoltre sottolineato la bella atmosfera creata dalla commistione tra musica e cinema, quella “condivisione tra sentimenti, passioni, forme d’arte diverse e luoghi” che anche il cantautore Voltarelli ha ricordato come cifra della sua musica, durante la conferenza stampa.

Il binomio cinema-territorio è fin dall’inizio il perno del Festival, “Ci siamo sempre posti questo obiettivo: non dimenticare il passato guardando al futuro e valorizzare attraverso la cultura i nostri meravigliosi luoghi”, ha ribadito Maria Milasi, direttrice di produzione. Il Pentedattilo Film Festival, nello spirito che lo radica fortemente alla sua terra, si snoda in questa edizione per tutta la provincia reggina con tre anteprime che propongono una selezione dei corti in concorso, in una disseminazione che incontra un pubblico variegato. La prima, appunto, nel bellissimo forte umbertino sulla collina a nord di Reggio, divenuto il Parco ludico-tecnologico-ambientale Ecolandia, il 17 agosto a Locri presso lo spazio culturale Planteria, e il 18 presso il Parco archeologico dei Tauriani di Palmi.

Le novità della cinematografia contemporanea sono state scelte con un lungo e meticoloso lavoro, attraverso la rete di networking creata nel lungo percorso della manifestazione. Sono stati 592 i corti provenienti da 56 paesi visionati dalla giuria di selezione, – afferma Emanuele Milasi -, 120 cortometraggi in concorso provenienti da tutto il mondo nelle tradizionali cinque sezioni in concorso, Territorio in movimento, Comedy, Music Video, Animation, Thriller, alle quali si aggiungono le nuove Quarantine Short Films e Showcase Calabria Special Screening e una sezione fuori concorso, Climate Change Special Screening. Produzioni originali, che si sono distinti nella rete festivaliera europea e mondiale, – quali il Toronto Film Festival, la Mostra del Cinema di Venezia, Sundance Film Festival, Berlino International Film Festival e altri – molte delle quali sono proiettate per l’occasione in prima nazionale”.

Come per ogni edizione saranno solo giurie di qualità a confrontarsi sulle opere in concorso; professionisti di alto profilo del settore cinematografico nazionale e internazionale, come Marino Guarnieri, Christian De Vita, Saleh Nass, Giacomo Triglia, Florian Deyle, Paolo Polimeni, e tanti altri, ognuno specializzato in generi e

ruoli specifici, produttori, autori, sceneggiatori, registi, direttori della fotografia, fumettisti”, aggiunge Americo Melchionda.

Il borgo di Pentedattilo tornerà a essere animato con le numerose proiezioni, le masterclass e gli eventi collaterali in programma. Protagonisti del mondo del cinema come Daniele Ciprì, Christian De Vita, Giacomo Triglia, della letteratura come Aldo Nove e Michele Caccamo, terranno dei momenti formativi aperti e gratuiti che si alterneranno, inoltre, – ha ricordato Katia Colica, responsabile del programma “Parole e cinema” – a dialoghi con i giurati, con i numerosi filmmaker italiani e stranieri presenti, incontri letterari, un particolare focus tematico su Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita, e poi ancora mostre e performance musicali e infine un evento speciale.

All’incontro – moderato dalla giornalista Oriana Schembari – sono intervenuti il Sindaco del Comune di Melito Porto Salvo, Salvatore Orlando, che insieme alla Città Metropolitana di Reggio Calabria, patrocina la manifestazione; Marcello Spagnolo, per il Parco Ecolandia, Domenico Quattrone, per l’Associazione Pro Pentedattilo, in rappresentanza dei vari partner del Festival, che è sostenuto anche da numerose partnership nazionali e internazionali.

Articoli Correlati