“La libertà non è che una possibilità di essere migliori, mentre la schiavitù è certezza di essere peggiori” - Albert Camus
HomeCalabriaVibo Valentia"Rinascita Scott", assolto l'ex sindaco di Pizzo Gianluca Callipo. I giudici: "Resta...

“Rinascita Scott”, assolto l’ex sindaco di Pizzo Gianluca Callipo. I giudici: “Resta però la prova della vicinanza ai clan”

“Emerge senza dubbio una condotta tutt’altro che trasparente dell’imputato Gianluca Callipo che ha mostrato di acconsentire a contatti e rapporti con esponenti della consorteria criminale ed in primis con Salvatore Mazzotta, verosimilmente con l’intento di ottenerne il consenso in vista delle consultazioni elettorali”. E’ quanto scrivono i giudici del Tribunale di Vibo Valentia nelle motivazioni della sentenza del maxiprocesso Rinascita Scott (depositate oggi) in relazione alla posizione dell’ex sindaco di Pizzo Calabro, Gianluca Callipo, per il quale la Dda di Catanzaro aveva chiesto 18 anni di reclusione per l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa.

I giudici hanno assolto l’imputato poiche’ “la prova appare insufficiente non avendo consentito di individuare lo specifico e consapevole contributo causale che Callipo avrebbe fornito alla consorteria, residuando il dubbio che la condotta abbia effettivamente superato la soglia della mera contiguita’ compiacente”.

Resta tuttavia provata per i giudici “una vicinanza di Callipo Gianluca agli ambienti criminali – si legge in sentenza – in quanto le modalita’ con le quali avviene l’incontro in un bar con Mazzotta, in un momento in cui quest’ultimo era sorvegliato speciale, appaiono gravemente indiziarie e denotano certamente una vicinanza di Callipo agli ambienti criminali”. Mazzotta e’ stato invece condannato a 23 anni per associazione mafiosa.

Articoli Correlati