“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaReggio CalabriaL'ANCADIC denuncia degrado nelle strade della scuola media di Lazzaro: "Gravi rischi...

L’ANCADIC denuncia degrado nelle strade della scuola media di Lazzaro: “Gravi rischi per la salute degli studenti”

 

 

L’ANCADIC ha chiesto all’Amministrazione comunale di Motta San Giovanni di  voler disporre un intervento di pulizia, estirpazione e conferimento secondo legge in impianto autorizzato di rifiuti speciali  della  vegetazione spontanea  e dei rifiuti prodotti da attività edilizia conferiti nell’area comunale recintata adiacente alla scuola media F.Jerace di Lazzaro lato Reggio, il cui cancello di accesso a quest’area è chiuso con lucchetto.

Tale area è esposta a problemi igienico sanitari e rischio incendi essendo presenti cumuli di rifiuti arborei anche secchi e sterpaglie, che in tale evenienza verrebbe tra l’altro interessata dai fumi anche la parete della scuola Media la quale da poco tempo è stata ristrutturata nell’intervento  di ristrutturazione e messa in sicurezza della struttura scolastica. Nell’area comunale in questione sono stati smaltiti nel tempo rifiuti provenienti dalla manutenzione del verde pubblico eseguita nel territorio comunale dall’Amministrazione comunale che ha dato origine a un deposito incontrollato di rifiuti.

Per quanto possibile osservare nell’area in questione  si intravedono anche alcuni  cumuli di rifiuti inerti derivanti dall’attività edilizia di  costruzione e demolizione.

Secondo l’ANCADIC è necessario l’ intervento richiesto anche ai fini igienico sanitari, giacché  tale stato di fatto oltre ad  essere  lesivo  per  il  pubblico  decoro,   può   rappresentare  pericolo  per  la  salute pubblica  fornendo un habitat ideale per la proliferazione di insetti ed animali tra cui gatti e ratti, veicolo di diffusione di malattie infettive.

Resta da ricordare che detta  importante località  ricade in zona dichiarata di notevole interesse pubblico di cui alla legge 1497/39 “Protezione delle bellezze naturali”, luogo riconosciuto con decreto Ministeriale 10 febbraio 1974 soggetto alla speciale protezione dell’Autorità, la stessa località si è fregiata di importanti firme: via Coco Chanel, via Enrico Coveri, via Cristian Dior, via Maurizio Gucci, via Nicola Trussardi, via Gianni Versace che purtroppo da qualche tempo queste Vie sono circondate da  una condizione di degrado generalizzato oltre all’area in questione.

Certo, lo smaltimento e la caratterizzazione dei rifiuti di demolizione costano, dobbiamo dire noi a chi secondo legge deve l’Amministrazione comunale chiedere i finanziamenti. Intanto è stata creata una discarica fuori legge che va rimossa

Articoli Correlati