“L'arte di non sapere, che non dev'essere confusa con l'ignoranza, perchè gli ignoranti non sono responsabili della loro triste condizione, nasce da un'idea autolatra ed egocentrica del mondo e della società” - Luis Sepúlveda
HomeCalabriaReggio CalabriaPonte sullo Stretto, Candeloro Imbalzano: "Finalmente si parte"

Ponte sullo Stretto, Candeloro Imbalzano: “Finalmente si parte”

“Con  la conversione definitiva in legge  anche al Senato, dopo il via libera nei giorni scorsi  alla Camera,  del  Decreto sul Ponte sullo Stretto di Messina, riparte finalmente , dopo il vergognoso stop del Governo Monti nel 2012, la costruzione della grande opera  che collegherà  la Sicilia alla Calabria ed al Continente, realizzando  il sogno, ormai millenario,  di tanti di noi che a questa battaglia, da almeno 20 anni, hanno dedicato una parte importante della propria   attività  politico-amministrativa.  Una opera che sarà decisiva per rompere il sottosviluppo secolare  dell’intero Mezzogiorno ed in particolare della Calabria e della Città Metropolitana  di Reggio,  per l’impatto virtuoso sui nostri territori che avranno gli enormi investimenti infrastrutturali che  si stanno  già mobilitando nelle due regioni per opere stradali –a partire dalla S.S. 106 – e ferroviarie,  nonché  con quelli miliardari  che sono previsti per la  costruzione  dell’intera  opera, che sfoceranno in un enorme sviluppo turistico del grande Comprensorio a cavallo delle due sponde  una volta che sarà     completata”

“E’ quanto afferma  CANDELORO IMBALZANO,  già  Consigliere Regionale  e  tra l’altro,  primo  Assessore comunale all’Area dello Stretto, nonché   fondatore   nel 2006 del  Movimento politico – culturale “Area  Metropolitana dello Stretto”,  che per anni, nelle istituzioni e fuori,   ha tenacemente portato avanti  la battaglia per la realizzazione del Ponte stesso e per l’integrazione delle due sponde.

“In questo momento di legittima  euforia,  un ringraziamento va rivolto, tra i tanti,  ai due Presidenti di Regione Renato Schifani e Roberto Occhiuto,  che hanno marciato in questi mesi di comune accordo,  con convinzione e passione, per superare i  non pochi ostacoli via via frapposti,    ed ai parlamentari che hanno sostenuto ed approvato  il provvedimento legislativo che definisce l’assetto della Società “Stretto di Messina”  e riavvia le attività di programmazione generale e di progettazione definitiva della mega opera. Un doveroso pensiero particolare va  altresì ai due relatori, il siciliano Nino Germanà al Senato  e  l’onorevole reggino Francesco  Cannizzaro alla Camera, che in questi mesi si sono spesi con costanza e sano pragmatismo  per far progredire nelle Commissioni e nelle rispettive  Aule parlamentari  questo importante e decisivo  approdo”, continua Candeloro Imbalzano.

“Questa storica decisione, che bandisce finalmente   un ambientalismo ideologico e pernicioso  che tanti danni ha prodotto fino ad oggi,  nonché  la strategicità dell’opera,  non solo  avranno  nei sette anni previsti per la costruzione del Ponte un enorme impatto lavorativo con decine di migliaia di nuovi posti di lavoro nei più  diversi settori, rispetto ai quali dobbiamo da subito attrezzarci,  ma daranno  finalmente a questa Area ed alla città di Reggio la possibilità di diventare, col grande porto di Gioia Tauro,  un  mega  hub   del Sud Europa e dell’intero Mediterraneo, offrendole  una occasione unica ed irripetibile di riscatto sociale e di sviluppo sostenibile coerente con la sua antica  vocazione naturale ”, conclude Candeloro Imbalzano.

Articoli Correlati