“L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari” - Antonio Gramsci
HomeCalabriaReggio CalabriaTaurianova, istituzione del comitato odonomastico cittadino. Presentato dall’Assessore con Delega all’Urbanistica, Simona...

Taurianova, istituzione del comitato odonomastico cittadino. Presentato dall’Assessore con Delega all’Urbanistica, Simona Monteleone

L’assetto toponomastico della città si deve costruire secondo un sistema di storia ed identità, secondo il paradigma delle “vie che orientano” attraverso suggestioni ed evocazioni che guidino la comunità dentro la sua storia attraverso le proprie strade.

Costruire una società civile passa anche attraverso le scelte odonomastiche e sovente le intitolazioni delle strade seguono il passo della storia e dei cambiamenti della società quando queste si riferiscono a personaggi fortemente evocativi e in cui la comunità si riconosce.

Da qui la necessità di procedere ad una serie di intitolazioni toponomastiche destinate ad interessare strade di nuova/recente urbanizzazione e, ritenuto di doversi avvalere di un organismo che possa collaborare con l’Amministrazione al fine di contribuire alla individuazione di una serie di nominativi appartenenti alla comunità taurianovese e non solo, illustri e meritevoli di intitolazione toponomastica, si è ritenuto essenziale procedere alla costituzione di un Comitato Odonomastico.

Il nuovo organismo, sarà composto da esperti di storia della città e del territorio e coadiuverà l’Amministrazione nell’attività posta in essere attuando, attraverso un’attenta scelta, giuste intitolazioni onomastiche in chiave di conservazione della memoria storica Taurianovese, ricordando nel modo più consono le figure dei concittadini che in varie epoche hanno vissuto e illustrato la città nei campi della scienza, della cultura, dello sport, dell’eroismo e dell’ardimento militare, della vita religiosa e quant’altro che il Comitato medesimo riterrà meritevole di considerazione.

Il Comitato Odonomastico sarà costituito da un numero massimo di cinque componenti individuati a discrezione dell’Amministrazione comunale fra coloro i quali, entro i termini previsti da un apposito avviso pubblico, invieranno manifestazione di interesse alla nomina allegando oltre ai propri dati personali, il proprio curriculum vitae dal quale si evincano i particolari meriti culturali e scientifici, attinenti allo studio, alla difesa, alla cura, alla conservazione ed alla divulgazione della memoria storica cittadina (pubblicazioni specifiche, titoli professionali che documentino specifica attenzione alle tematiche della storia patria e cittadina, della bibliofilia ed similia).

 

Il Comitato dovrà operare in stretta collaborazione con il Sindaco, il competente assessorato e l’Amministrazione tutta, nonché con gli uffici comunali competenti in materia di toponomastica, resterà in carica fino alla durata dell’attuale sindacatura, opererà in maniera collegiale ed avrà funzioni meramente propositive e/o consultive nei confronti dell’amministrazione comunale; la partecipazione allo stesso avverrà a titolo assolutamente volontaristico e gratuito.

 

II Comitato Odonomastico nell’esercizio delle sue funzioni dovrà “tutelare la storia e la tradizione toponomastica cittadina proponendo nuove denominazioni che rispettino l’identità culturale e civile, antica e moderna della città, presentandosi come espressione diretta della volontà dei cittadini nelle procedure di proposte e intitolazioni toponomastiche.” – dichiara l’Assessore con Delega all’Urbanistica Simona Monteleone.

 

Articoli Correlati