“Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati” - Bertolt Brecht
HomeCalabriaReggio CalabriaReggio Calabria, Frachea: "Fratelli d'Italia a sostegno delle istanze dei più deboli"

Reggio Calabria, Frachea: “Fratelli d’Italia a sostegno delle istanze dei più deboli”

“In qualità di Capo Dipartimento Equità Sociale e Disabilità di Fratelli d’Italia per la Provincia di Reggio Calabria, non posso che rammaricarmi per quanto sia ancora necessario fare per raggiungere la piena tutela dei diritti delle persone disabili. Continuiamo ad essere schiavi di obsolete e inaccettabili barriere architettoniche che, ad oggi, non si riescono ancora ad abbattere, rendendo la vita difficile a chi vive già in condizioni disagiate”. Ad affermarlo in una nota Francesca Frachea (FdI), capo Dipartimento Equità Sociale e Disabilità per la provincia di Reggio Calabria.

“Tali situazioni – prosegue la nota – non devono essere assolutamente accettate e devono indignare, prima ancora che il cittadino, chi ha l’onere di dover garantire servizi accessibili, come ad esempio l’accesso al nostro  meraviglioso mare, senza quelle limitazioni che rischierebbero di veder mortificati e penalizzati coloro che meritano invece di poter vivere dignitosamente, senza limitazioni e barriere di alcun genere.

Questa mia “ennesima” riflessione sul tema prende spunto dal grido di allarme che Vito Crea, Presidente dell’Associazione “ADDA”, ha lanciato nei giorni scorsi a mezzo stampa e sui social, per la situazione di disagio riscontrata nel Comune di Bovalino in merito alle problematiche di accesso alla spiaggia per le persone disabili.

L’Associazione “ADDA”, da anni impegnata per la tutela dei diritti dei disabili, è stata la stessa che proprio nel Comune di Bovalino, a dimostrazione del reale e costante impegno sul tema, aveva promosso negli anni scorsi l’istituzione della figura del Garante dei Disabili, invitando ad assumere la stessa iniziativa anche in tutti i Comuni della Regione Calabria.

Dal cordiale colloquio avuto con il Sig. Crea a seguito della sua denuncia, ho appreso anche delle dimissioni e della mancata nomina della nuova Garante della Persona Disabile e, dell’assenza nella nuova Giunta comunale di Bovalino insediatasi nei giorni scorsi, della figura dell’Assessore alle Politiche Sociali, di fondamentale importanza soprattutto in contesti sociali difficili”.

“Ritengo sia doveroso – continua ancora Frachea – da parte mia segnalare e attenzionare queste problematiche e stimolare la risoluzione delle stesse. Per me vuol dire mantenere fede all’impegno assunto e adoperarmi per dare il mio contributo finalizzato a garantire e tutelare i diritti delle fasce sociali più deboli, coinvolgendo trasversalmente tutte le forze in campo, senza distinzione di colore politico.

Ecco perché mi piace credere, e lo spero vivamente, che la situazione denunciata dall’ADDA nel Comune di Bovalino trovi presto una proficua e funzionale soluzione che consenta anche alle persone disabili di fruire senza alcuna barriera della spiaggia e del mare della ridente cittadina jonica”.

“Il mio invito – conclude la nota – è quello di mettersi al lavoro il più presto possibile, riservando l’importanza che merita ad un problema meritevole di attenzione e assolutamente non trascurabile con la speranza che, nel più breve tempo possibile, si possa leggere di Bovalino come esempio virtuoso di fruizione dei servizi per le persone disabili e non come una realtà che rende ancora più difficile la vita di chi, ancora oggi, vive quotidianamente discriminazioni e limitazioni inaccettabili”.

 

Articoli Correlati