“La falsità è la verità degli altri” - Oscar Wilde
HomeCalabriaCrotoneCrotone, il segretario Barberio (PD) commenta le elezioni appena concluse: "Il PD...

Crotone, il segretario Barberio (PD) commenta le elezioni appena concluse: “Il PD porta tanti amministratori e personalità di rilievo da Nord a Sud”

Il segretario provinciale della Federazione del Partito Democratico Leo Barberio si pronuncia così in occasione della recente tornata elettorale: “Un Partito Democratico che cresce e si conferma come la principale forza di opposizione a Giorgia Meloni. Credo si possa riassumere così il risultato elettorale delle europee. Da una parte un partito, il PD, con a capo una segretaria (Ellie Schlein) e tanti candidati di valore che battendo il territorio da cima a fondo hanno convinto gli elettori, dall’altra la Presidente del Consiglio che monopolizza la scena per evitare di mostrare la mediocrità di una classe dirigente inadeguata e senza cultura politica, amministrativa e di governo.”

Ancora Barberio aggiunge le seguenti dichiarazioni: “Non a caso, escludendo Meloni, gli altri candidati si fermano al palo mentre per il PD porta tanti amministratori e personalità di rilievo da Nord a Sud che saranno ottimi rappresentanti all’interno del nuovo Parlamento Europeo. A livello locale se da una parte sono soddisfatto della crescita nelle percentuali del partito in tutta la provincia (passiamo dal 12% delle ultime politiche al 16,89% di questa tornata elettorale dimostrando il buon lavoro svolto sui territori in questi 18 mesi) dall’altra sono convinto che la nostra strada per tornare al vertice passi per un coinvolgimento ancora maggiore dei circoli e degli amici del PD in contrasto all’astensione crescente.”

Barberio conclude parlando dei cittadini che si sono astenuti dal voto: “Un’ondata dilagante di “non voto” che non può passare inosservata agli occhi della politica se pensiamo che un italiano su due non ha votato e che solo il 34% scarso dei cittadini della provincia ha espresso il voto per le europee nonostante le amministrative in 10 comuni. Una piaga di queste dimensioni non può che essere combattuta con la politica vera, quella che esula dalle sitcom social del capo di turno, ma che propone risposte e progetti per le comunità, che punti alla pace a livello internazionale, che migliori la sanità pubblica, che tuteli l’ambiente e promuova un nuovo modello di sviluppo per le aree del sud Italia. Ho la sensazione che la coalizione di centro sinistra allargata a Sinistra Italiana, Movimento5Stelle e partiti riformisti, possa avere una visione di futuro e dire la sua anche a livello nazionale ed europeo”

Articoli Correlati