“È difficile sapere cosa sia la verità, ma a volte è molto facile riconoscere una falsità” - Albert Einstein
HomeCalabriaElezioni, Irto (Pd): “Centrodestra diviso su tutto. Pd unica forza che può...

Elezioni, Irto (Pd): “Centrodestra diviso su tutto. Pd unica forza che può liberare le persone dal bisogno”

Volata finale per le compagini politiche. Il Pd schiera in Calabria, candidato al Senato, l’ex presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto.

Perché bisognerebbe votare Pd?

Il centrodestra è diviso su tutto, dall’autonomia differenziata , alla politica estera al reddito di cittadinanza. Ma è proprio sul reddito che voglio spendere due parole. Ho trovato immorale lo scontro tra Renzi e Conte degli ultimi giorni. E’ immorale negare la povertà e lo è altrettanto farsene scudo e strumentalizzarla per captare consenso. Noi le persone le dobbiamo liberare dal bisogno. Il reddito va mantenuto ma migliorato e allo stesso tempo dobbiamo creare vero sviluppo ed occupazione , perché la gente ei i giovani in particolare non vogliono vivere solo di assistenza. Solo il lavoro senza sfruttamento . realizza pienamente la dignità della persona .  Gli unici a poterlo fare siamo noi del PD , perché per noi le persone vengono prima del consenso. Non si vota solo per bisogni materiali e con il portafoglio, si vota anche per valori. Il nostro sud, la nostra Calabria ha bisogno di essere rappresentata da una classe dirigente seria.

Un partito per il Sud. Ma lo dicono un po’ tutti…

Siamo un partito nazionale, che parla la stessa lingua da Belluno a Reggio Calabria e non siamo costretti come altri a mentire agli elettori o nascondere i nostri progetti politici. Magari abbiamo qualche slogan in meno ma abbiamo la serietà e la competenza di sapere come si affrontano i problemi. Abbiamo lanciato un grande piano occupazionale che consentirà l’inserimento nella pubblica amministrazione di centinaia di migliaia di giovani e di rendere al tempo stesso le amministrazioni efficienti ed efficaci con importanti ricadute positive per le imprese e cittadini

In cosa si differenzia il Pd dagli avversari?

Le persone istintivamente sono portate a non credere alle parole della politica e per ripristinare questa frequenza abbiamo bisogno soprattutto di ascoltare ed è quello che abbiamo fatto in campagna elettorale. Mi rivolgo a quegli elettori che possono fare la differenza: giovani e donne. L’invito è a guardare i programmi, a chiudere gli occhi e a immaginare quale Italia possa uscire da quel voto. Una aperta, inclusiva, che si fa carico del bisogno, che tutela scuola e sanità pubbliche e l’altra respingente aggressiva, che non aiuta chi rimane indietro. In mezzo ci stanno quelle forze che invece puntano solo alle leadership personali e Renzi, Calenda e Conte sono questo. E’ il narcisismo applicato alla politica.

Articoli Correlati