“La verità è la nostra padrona, non noi i suoi padroni” - Mihai Eminescu
HomeAltri sportLe atlete della Restart Reggio Calabria in evidenza

Le atlete della Restart Reggio Calabria in evidenza

Due giorni super-impegnativi per la Restart Reggio Calabria che domenica 24 e lunedì 25 aprile, ha avuto modo di mettersi in luce in due importanti eventi.

Partendo dalla…fine, lunedì 25 aprile, in occasione della CorriReggio, manifestazione podistica (riservata a professionisti ed amatori) giunta alla sua 40esima edizione e che ritorna dopo gli slittamenti causa pandemia, per due anni consecutivi. E la Restart ha incantato i corridori partecipanti e gli spettatori presenti, danzando con le sue atlete sulle note di “Imagine” e “We are the World”, con un messaggio di pace e speranza poco prima della partenza della manifestazione. Un’occasione utile non solo per fare “squadra”, ma anche per portare ad osservare sempre più da vicino una disciplina che ormai non può più essere considerata uno sport minore.

E, per collegarci a quanto accaduto invece domenica, la Restart continua a confezionare successi su successi, medaglie su medaglie, portando in alto il nome della Città di Reggio Calabria. Nelle regionali disputate al PalaConi di Catanzaro, sono le “stelline” della Restart a brillare. Le atlete più piccole della società (5-7 anni) della società reggina, hanno partecipato a Gym-giocando. Prima è stato eseguito un percorso motorio e subito dopo un esercizio a corpo libero sulle note de “Il gatto e la volpe”.

Emozioni per tutti: per le istruttrici che hanno preparato le baby-ginnaste, Valeria Federico e Maria Rosaria Meduri guidate dalla direttrice tecnica Prof.ssa Marilena D’Arrigo, ma soprattutto per le stesse atlete che hanno ricevuto le loro prime medaglie ed anche il Trofeo Calabria.

 

Di seguito le piccole partecipanti: Arianna Cicciu, Nicole Musolino, Sonia Assumma, Giuliana Klitsuk, Emily Palialogo, Ludovica Maccarrone, Bianca Taglieri, Claudia Laganà e Chiara Pomara ed un pensiero va anche rivolto alle compagne Greta Pennestrì, Gaia Triglia, Aurora Consonni e Marta Iero che avevano lavorato in preparazione all’evento, ma che per cause familiari e di salute non hanno potuto parteciparvi.

 

Articoli Correlati