“Sopra il foglio bianco si preparano al balzo lettere che possono mettersi male, un assedio di frasiche non lasceranno scampo” - Wisława Szymborska
HomeAgoràAgorà CatanzaroSoveria Mannelli parte per Lourdes: anche dalla Calabria riparte il treno bianco...

Soveria Mannelli parte per Lourdes: anche dalla Calabria riparte il treno bianco Unitalsi

Un ponte di amore tra il Reventino e Lourdes. Lourdes è un angolo di Paradiso sulla terra.Sul treno bianco dell’Unitalsi diretto a Lourdes i volontari e i loro amici diversamente abili.

Per chi c’è stato, ma soprattutto per chi non ha potuto vivere questo intenso, emozionante e indimenticabile pellegrinaggio, adesso può farlo, guardando come i sogni, le speranze grazie al coraggio e la passione dei volontari e dei soci diversamente abili diventano una splendida realtà… chiamata Unitalsi! Il calore umano del treno, l’energia della fede, nel suo incontro con la Vergine Maria segna il cammino dell’Unitalsi e lo orienta verso nuove direzioni di bellezza, sui PASSI DI SPERANZA di molte persone diversamente abili della zona montana. un’esperienza indimenticabile, una conferma o una riscoperta della propria fede, e non è solo un bagno nelle piscine, ma è un vero e proprio bagno nel cuore e nell’amore incondizionato di Maria, un vero e proprio cammino di fede che riesce a rigenerare il proprio spirito grazie alle numerose guarigioni e conversioni, riuscendo a percepire la pace che questo luogo emana. Secondo il  coordinatore del Gr.Parr.del Reventino Francesco Bonaddio “Ognuno di noi deve compiere gesti di fraternità nei confronti del prossimo, specialmente di coloro che sono provati dalla sofferenza. Questi piccoli gesti hanno tanto valore: possono essere semi che danno speranza, possono aprire strade e prospettive di Comunione tra i diversi carismi e le istituzioni di carità, perché nessuno di noi lavora per sé stesso, ma in nome di Cristo, che ci ha mostrato la via del servizio.La carità si fa come corpo ecclesiale, sempre. Vi invito perciò a rafforzare tutte quelle metodologie che consentano di lavorare insieme in questo territorio martoriato da tante situazioni di sofferenza e abbandono.A noi la battaglia a Cristo la vittoria..”
I ragazzi sono partiti per questa meravigliosa esperienza che certamente lascerá ad ognuno di loro nuovi stimoli e nuove emozioni
Articoli Correlati