“Amo la libertà della stampa più in considerazione dei mali che previene che per il bene che essa fa” - Alexis de Tocqueville
HomeCalabriaVibo ValentiaCooperazione internazionale, il Comune di Vibo rinsalda il rapporto con la città...

Cooperazione internazionale, il Comune di Vibo rinsalda il rapporto con la città marocchina di Dakhla. Il Sindaco: “La nostra presenza qui un segno della condivisione di percorsi a beneficio delle nostre comunità”

Dare linfa e corpo al rapporto di cooperazione avviato nel novembre 2021 ed al gemellaggio siglato nel marzo 2022 a Vibo Valentia. Con questi obiettivi, il sindaco Maria Limardo e l’assessore alla Cooperazione e Gemellaggi Michele Falduto insieme con Domenico Naccari, presidente della Fondazione Calabria Roma Europa, e Nicolino La Gamba, responsabile dei Rapporti internazionali della stessa Fondazione, si sono recati in visita istituzionale nella città marocchina di Dakhla (senza esborsi per l’ente), accolti dalle autorità locali con in testa il sindaco Hormatollah Erragheb. “Intendo esprimere sentimenti di gratitudine – afferma il sindaco Limardo – nei confronti del collega Erragheb e della sua compagine amministrativa, che ci hanno accolto con onore e con i quali abbiamo avviato un rapporto che siamo certi porterà benefici ad entrambe le nostre comunità. Dakhla è una fiorente realtà portuale che ha molte analogie con la nostra Vibo Valentia. Si affaccia sull’Oceano Atlantico ed è aperta agli scambi culturali e commerciali, come testimoniano gli atti che abbiamo congiuntamente sottoscritto nel novembre 2021 alla presenza dell’ambasciatore del Regno del Marocco, Youssef Balla, e del presidente della Fondazione Calabria Roma Europa Domenico Naccari”.

L’assessore Falduto ha sottolineato come la comunità marocchina presente nel territorio di Vibo Valentia e provincia partecipi “in modo attivo allo sviluppo locale” e rappresenti “un modello di integrazione e intesa”.

“Era doveroso da parte nostra – concludono gli amministratori – manifestare pieno sostegno e condivisione, con la nostra presenza, a tutte quelle iniziative che puntino a migliorare i rapporti tra diverse realtà del Mediterraneo, con le quali la cooperazione diventa uno strumento necessario per affrontare sinergicamente le sfide del futuro”.

Articoli Correlati