“Se avete preso per buone le «verità» della televisione, / anche se allora vi siete assolti / siete lo stesso coinvolti” - Fabrizio DeAndrè, Canzone del maggio, n.° 2
HomeCalabriaCrotoneCrotone: il comitato del centro storico lancia appello sul mancato vincolo di...

Crotone: il comitato del centro storico lancia appello sul mancato vincolo di piazza Umberto

In merito all’esclusione dalla richiesta della Soprintendenza di avviare il procedimento per la dichiarazione del vincolo d’interesse culturale per Piazza Umberto I,  il comitato del centro storico lancia l’appello alla sovrintendente Dott.sa Stefania Argenti affinché avvii un procedimento ad hoc per tutelare sia piazza Umberto I che il liceo classico Pitagora per salvaguardare ciò che ne sta rimanendo dello storico complesso scolastico. Negli ultimi giorni già diverse associazioni e singoli cittadini si sono già espressi esaustivamente sulle ragioni della necessità di vincolare piazza Umberto. Il comitato intende dare il proprio contributo ricordando invece le problematiche che la piazza vive ogni giorno, nella speranza che l’interesse di questi giorni rimanga alto, da parte della cittadinanza attiva, e che l’amministrazione assuma iniziative atte a valorizzare la piazza indipendentemente dal vincolo su una dei luoghi più identitari della città.

innanzitutto la storica fontana dei giardini che ciclicamente viene vandalizzata e trasformata in ricettacolo di rifiuti di vario genere, insieme al giardino circostante;
la proposta: il ripristino delle panchine divelte, la rizollatura dei prati, e che venga adottata come area verde da parte dei cittadini e vengano realizzate attività di salvaguardia e mantenimento del decoro. Magari intitolando anche la stessa fontana tramite concorso di idee per dare ancor di più valore simbolico.
L’appello: ai cittadini a mantenere la piazza più pulita e decorosa evitando di lasciare rifiuti di vario genere come spesso accade e di raccogliere le deiezioni canine, di evitare di parcheggiare anche in tripla fila.
La provocazione: adottare tramite iniziative di scopo le edicole della Madonna di capocolonna e di san Giuseppe e il monumento ai caduti, avviando una raccolta fondi per la salvaguardia delle stesse che, soffrendo le intemperie e le condizioni ambientali circostanti (vedi la resina degli alberi intorno) rischiano di avere danni irreparabili come già ha subito il liceo classico e continua a subire.
La riflessione: in ultimo il comitato spera di vedere la suddetta piazza viva in ogni suo aspetto e che gli edifici dell’hotel capital e dell’ex starbene possano vedere di nuovo i fasti di un tempo arricchendo il patrimonio di una piazza molto sentita nel cuore dei crotonesi.
Articoli Correlati