“È difficile dire la verità, perché ne esiste sì una sola, ma è viva e possiede pertanto un volto vivo e mutevole” - Franz Kafka
HomeAltri sportCallipo Volley, Cellamare: "Da fuori sembra facile ma serve sempre massimo impegno"

Callipo Volley, Cellamare: “Da fuori sembra facile ma serve sempre massimo impegno”

Settimana di preparazione in vista della decima giornata di campionato per la Tonno Callipo. Alle viste domenica la trasferta contro il Cirò, che con 15 punti si ritrova a ridosso delle prime posizioni. Ovviamente la squadra di coach Boschini vuol continuare la sua marcia in vetta in classifica, sempre più spedita dopo nove vittorie consecutive, quindi a punteggio pieno, tallonata a -3 da Pizzo.

Di questa prima parte del torneo e di altro ne abbiamo discusso, questa settimana, con la centrale pugliese Mariangela Cellamare, reduce dalla stagione in B2 col Cerignola.

Mariangela, che effetto fa essere un rullo compressore con 9 vittorie su 9?

È molto gratificante anche essere in testa alla classifica, perché la nostra forza è quella di non dare mai nessuna gara per scontata. Pretendiamo tanto da noi stesse, in primis mettendo a disposizione il proprio saper fare al servizio della squadra, che è il primo passo per scalare gradualmente la vetta e raggiungere la meta senza alcuna fretta. Siamo una squadra unita anche per questo, inseguiamo quelli che sono gli obiettivi per questa stagione tutte insieme, avendo alle spalle una società ben organizzata e seria che ha creduto in noi sin dal primo giorno. Il sacrificio e il duro lavoro vengono ripagati sempre”.

Sabato scorso si è dovuto arrendere anche Campo Calabro: tutto facile?

“Assolutamente no, non diamo mai nulla per scontato e non prendiamo alcuna gara sottogamba, sottovalutare l’avversario sarebbe un grave errore. Campo Calabro era molto giovane ma ben preparata soprattutto in seconda linea. Tuttavia ogni partita è a se stante e proprio per questo bisogna mantenere sempre alta la concentrazione per evitare cali tra un set e l’altro, aspetto sul quale stiamo lavorando molto. E proprio nell’ultima gara abbiamo raccolto i primi frutti di ciò”.

Sabato hai avuto modo di giocare di più, disputando un’ottima prestazione: tu come altre compagne che giocate meno vi fate trovare sempre pronte, è difficile?

“No assolutamente. Per quanto mi riguarda è motivazionale, perché mi porta a pretendere di più da me stessa ed a lavorare sempre a testa bassa. Ognuna di noi è consapevole dei propri mezzi per metterli al servizio della squadra. Sono contenta, stiamo raccogliendo i frutti del nostro lavoro, perché da fuori sembra tutto facile ma posso assicurarvi che noi lavoriamo e ci impegniamo tanto,  pretendendo tanto l’una dall’altra e questa, a mio avviso, è una nota positiva oltreché un modo per crescere tutte insieme”.

Domenica si va a Cirò, che con 15 punti è a metà classifica: quali le difficoltà?

“Giocheremo fuori casa contro una squadra che vorrà sicuramente fare bene, dunque dobbiamo essere lucide e decisive sin dal primo punto, esprimendo al meglio il nostro gioco senza alcun timore. Siamo consapevoli delle nostre potenzialità, per cui metteremo in campo tutta la grinta e voglia di fare, che è la nostra prima forza”.

Prima volta lontano dalla tua Puglia: come ti stai trovando in squadra e a Vibo?

“Esattamente, ma a Vibo mi sto trovando molto bene: è una città piccola ma molto accogliente, apprezzo tanto il calore e l’ospitalità delle persone che mi ricorda molto la mia amata Puglia. Soprattutto sono davvero tanto fortunata ad avere accanto una squadra che mi fa sentire come se fossi a casa, e le compagne mi sono vicine in qualsiasi momento. Colgo l’occasione per invitare la nostra amata Fossa Giallorossa a continuare a sostenerci, siete – conclude Cellamare – il nostro settimo uomo in campo”.

Articoli Correlati