“La verità non muore mai” - Seneca
HomeCalabriaCosenzaFallimento AMACO: i sindacati chiedono la convocazione di un tavolo di concertazione...

Fallimento AMACO: i sindacati chiedono la convocazione di un tavolo di concertazione con Occhiuto. Il sindaco Caruso: “Tutelare i posti di lavoro e il servizio”

La convocazione urgente di un tavolo di concertazione al Presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, per trovare soluzioni alla vicenda Amaco dopo la conferma del fallimento, è stato chiesto dalle confederazioni di CGIL, CISL, UIL e UGL al termine dell’incontro di oggi pomeriggio a Palazzo dei Bruzi tra il Sindaco Franz Caruso, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori, alla presenza dell’Assessore alla Mobilità e Trasporti, Damiano Covelli, del curatore fallimentare di AMACO, dottor Fernando Caldiero, e del direttore della stessa Amaco, Ing.Francesco La Valle, nonché del Presidente del comitato dei creditori, Avv.Maria Porta. L’incontro, molto partecipato, presente una nutrita rappresentanza dei lavoratori AMACO, ha fatto registrare la presenza e gli interventi dei segretari generali di CGIL, Massimiliano Ianni, UIL, Paolo Cretella, CISL, Giuseppe La Via, e UGL, Claudio Morelli.

Il Sindaco Franz Caruso – si legge in un comunicato stampa del Comune di Cosenza – ha immediatamente sposato e fatto propria la richiesta delle confederazioni sindacali al Presidente della Regione Calabria. “E’ una questione che va al di là delle appartenenze e del confronto politico – ha detto Franz Caruso. Qui c’è in gioco il futuro dei 122 dipendenti dell’Amaco e delle loro famiglie, la salvaguardia dei livelli occupazionali e il futuro di un servizio indispensabile e radicato nella storia della nostra città. Presupposto irrinunciabile sono, insieme alla tutela dei posti di lavoro, gli oltre 2 milioni di chilometri che devono continuare ad essere destinati all’area urbana di Cosenza, mentre il controllo e la verifica dei servizi, oggi in capo alla Regione, devono essere affidati al Comune di Cosenza. Il fallimento di Amaco – ha aggiunto il primo cittadino – non è quello di una società commerciale, ma è il fallimento di una società a partecipazione pubblica. Occorre in tutti i modi e con tutti gli strumenti a disposizione, anche quelli tecnici, che la situazione venga avviata a soluzione”. Il Sindaco Franz Caruso ha molto apprezzato lo spirito collaborativo del curatore fallimentare Caldiero al quale ha riconosciuto un ruolo “alquanto scomodo e non agevole”. Apprezzamento è stato espresso dal Sindaco anche per la presenza all’incontro con i sindacati e i rappresentanti dei dipendenti, dell’avv.Maria Porta, Presidente del comitato dei creditori. Per il Sindaco Franz Caruso “l’interlocuzione deve avvenire con Cometra, ma soprattutto con la Regione Calabria. Se interviene la Regione è possibile trovare una soluzione. E io sono pronto ad interloquire con serenità e a portare avanti la nostra proposta”. E’ necessaria una sinergia tra tutti quanti noi per dare soluzione a questa difficile vicenda di Amaco”. E da parte delle confederazioni sindacali ed anche dei rappresentanti del comparto trasporti di CGIL (Pino Rota e Giovanni Angotti), Cisl (Antonio Domanico e Gennaro Mandoliti) e Uil (Andrea Mazzuca e Antonio Rota) c’è stata convergenza ed unità di intenti.

Articoli Correlati