“Se vuoi descrivere ciò che è vero, lascia l’eleganza al sarto” - Albert Einstein
HomeCalabriaCosenzaIl Comune di Casali del Manco a supporto alle famiglie più bisognose:...

Il Comune di Casali del Manco a supporto alle famiglie più bisognose: pubblicato l’avviso per la richiesta dei buoni spesa e quello per la costituzione dell’elenco di esercenti disposti ad accettarli

Buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità. È stato pubblicato, sul portale istituzionale https://www.comune.casalidelmanco.cs.it/it, l’avviso relativo a “misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie che versano in estremo stato di bisogno, per l’erogazione di buoni spesa”. I buoni potranno essere utilizzati presso i negozi del territorio comunale che hanno manifestato la loro disponibilità a convenzionarsi con l’Ente per la realizzazione della misura entro il 28 febbraio 2024.  Pubblicato, contestualmente, l’avviso per l’individuazione di operatori economici interessati alla fornitura di prodotti alimentari e generi di prima necessità, dietro presentazione dei buoni spesa, che verranno successivamente rimborsati dall’Ente.

“Abbiamo pubblicato l’avviso relativo alla richiesta dei buoni spesa a ridosso delle festività natalizie – ha affermato il Sindaco di Casali del Manco Francesca Pisani – proprio per dare un supporto alle famiglie in difficoltà, anche a causa dei netti rincari causati dagli effetti della pandemia e della guerra in Ucraina. Si tratta di un piccolo tassello, nel quadro di una più ampia politica di welfare – del quale il primo cittadino ha mantenuto la delega – che sarà complementare alle iniziative legate al Banco alimentare, più incisive rispetto agli anni passati. L’Amministrazione che ho l’onore di guidare – ha aggiunto Pisani – ha inteso effettuare una variazione di bilancio, proprio per non far mancare il proprio sostegno alle famiglie casaline più bisognose e più numerose. Abbiamo deciso, tra l’altro, di risparmiare sui costi delle luminarie, proprio per riservare maggiori risorse alla solidarietà alimentare e per favorire chi è in stato di bisogno rispetto all’acquisto di beni di prima necessità”.

Il buono spesa, dell’importo di centro euro a famiglia, potrà essere richiesto entro e non oltre il 18 dicembre 2023 e non potrà essere ceduto a terzi. Sarà ammissibile una sola richiesta per ogni nucleo familiare e potranno accedere alla misura prevista, le famiglie residenti nel Comune di Casali del Manco, in possesso di un attestato ISEE del nucleo familiare non superiore a 3.000 euro. Le risorse stanziate ammontano a diecimila euro; in caso di insufficienza dei fondi, i contribuiti saranno concessi con priorità ai nuclei familiari numerosi, alle famiglie con minori e con persone con disabilità certificata. La domanda dovrà essere corredata dalla dichiarazione ISEE in corso di validità, con scadenza al 31/12/2023; dalla fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità; dalla fotocopia del codice fiscale. La stessa potrà essere trasmessa solo ed esclusivamente con consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Casali del Manco, nei giorni di apertura al pubblico, o via Pec, all’indirizzo comune.casalidelmanco@asmepec.it (si specifica che la mail Pec dell’ente non è abilitata a ricevere mail non PEC). Scaduti i termini di presentazione delle domande, si procederà alla verifica della sussistenza dei requisiti dichiarati nelle domande in coerenza con le disposizioni dell’avviso ed alla redazione dell’elenco degli aventi diritto.

Gli esercenti del territorio casalino, invece, potranno presentare domanda di adesione entro il 24 febbraio 2024, secondo le indicazioni dettagliate fornite nell’avviso pubblicato sul portale istituzionale del Comune.

 

“L’Ufficio Welfare – ha aggiunto il Sindaco – fornirà assistenza ai cittadini per la presentazione delle domande di accesso al beneficio e immediatamente dopo lavorerà con grande impegno e solerzia per istruire le domande in tempi celeri, in modo da poter distribuire i voucher prima possibile. I beneficiari – ha spiegato Pisani – saranno poi contattati dagli Uffici comunali per la consegna dei buoni spesa, che avverrà in più giornate ed in ordine alfabetico, presso l’edificio comunale”.

Articoli Correlati