“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeCalabria25 novembre, Angilletta (GN): "Educazione ha ruolo centrale"

25 novembre, Angilletta (GN): “Educazione ha ruolo centrale”

“Il 25 novembre è  la Gionata mondiale della violenza contro le donne. Come ogni anno gioventù nazionale gioia tauro è affianco a tutte le donne che si trovano con l’isolamento ad una convivenza forzata, aggravando le condizioni di pericolo delle quali esse vivono. L’obbiettivo è contrastare una piaga che affligge ancora il 35 per cento delle donne al mondo, promuovendo il diritto a una vita senza violenza. Riteniamo ancora una volta, che l’educazione assuma un ruolo centrale nella lotta a questa piaga sociale. È necessario insegnare ai bambini il rispetto per le donne e formare le ragazze affinché possano diventare dei modelli all’interno delle rispettive comunità: ” modelli femminili forti ed intraprendenti importanti nell eliminazione della violenza perpetrata contro la donna”. Portiamo avanti questa campagna di sensibilizzazione a pressione, lottando contro gli stereotipi di genere, alla base della violenza e delle disuguaglianze tra donne e uomini in tutti gli ambiti della vita. Vogliamo dire a tutte le donne vittime di violenza di chiedere aiuto, “te la sei cercata “, “è colpa tua, per come eri vestita”, “lo hai fatto ingelosire, e lui giustamente ti ha picchiata”, sono espressioni che appartengono al passato, e che invece emergono drammaticamente dai report ISTAT,sui ruoli di genere nell’Italia di oggi. La nostra campagna non è volta solo alle vittime ma a che a chi ha il sospetto o è a conoscenza di una vittima. Vicini anche è solidali con tutte le ragazze e donne che oggi giorno subiscono stupri virtuali, punta dell iceberg di una cultura misogina che ci divide in sante e prostitute, e in entrambi i casi ci considera oggetti che si possono umiliare, abusare e trattare come merce. Sentitevi sicure di denunciare e chiediamo allo Stato di non lasciarle sole, ma affiancarle e seguirle. Inoltre chiediamo che vengano inasprite le pene.
Non è colpa TUA , Non hai fatto nulla per meritare tutto Questo”. Lo afferma in una nota Angela Angilletta, responsaile regionale di Gioventù Nazionale Calabria.

Articoli Correlati