“Chiunque sia un uomo libero non può starsene a dormire” - Aristofane
HomeAgoràLunedì webinar organizzato da Unicost su riforma ergastolo ostativo

Lunedì webinar organizzato da Unicost su riforma ergastolo ostativo

“La riforma dell’ergastolo ostativo e il diritto alla speranza: quali prospettive?”. E’ questo il titolo, si legge in una nota di Unicost, “di una tavola rotonda organizzata online per lunedì 28 novembre, alle ore 16, da Unità per la Costituzione (che intende così potenziare con forza la dimensione culturale dell’associazionismo dei magistrati) e dal Centro studi Nino Abbate. La tavola rotonda intende creare un’occasione di dialogo tra il mondo della giustizia e il mondo politico proprio mentre è in corso al Senato la discussione parlamentare sulla riforma dell’ergastolo ostativo, già approvata il 31 marzo 2022 a larghissima maggioranza della Camera e adesso inserita nel primo decreto-legge adottato dal nuovo Governo il 31 ottobre 2022”.

“L’auspicio – sottolinea la nota – è che la nuova disciplina, che il legislatore introdurrà entro il 30 dicembre prossimo, possa diventare un importante fattore di credibilità del nostro Stato nel contesto europeo per la sua capacità di realizzare una tutela efficace di due diritti fondamentali affermati negli ultimi anni dai Tribunali internazionali: il ‘diritto alla speranza’, inteso come possibilità, anche per gli autori dei reati più gravi, di cambiare e di riscattarsi per gli errori commessi, e il ‘diritto alla verità’, che spetta non solo alle vittime e ai loro familiari, ma all’intera collettività, e che quindi deve formare oggetto di un impegno congiunto della magistratura e di tutte le istituzioni per illuminare le pagine buie della nostra storia, come la strage di via D’Amelio”.

Alla tavola rotonda, introdotta da Rossella Marro (Presidente di Unità per la Costituzione) e moderata da Antonio Balsamo (Presidente del Tribunale di Palermo e direttore del Centro studi Nino Abbate), prenderanno parte: Federico Cafiero de Raho, Vice Presidente della Commissione Giustizia della Camera dei deputati; Giuseppe De Marzo, Consigliere della Corte di Cassazione; Fabio Fiorentin, Magistrato di Sorveglianza di Venezia; Giuseppe Mastropasqua, Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Lecce; Giovanni Melillo, Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo; Vincenza Rando, Senatrice; Paola Rubini, Vice Presidente dell’Unione Camere Penali Italiane; Carolina Varchi, Capogruppo Fdl in Commissione Giustizia della Camera dei deputati e Vice Sindaco di Palermo; Carmelo Zuccaro, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catania.

Articoli Correlati