“La ragione che ci fa temere l'abisso, ci rende coraggiosi di fronte alle avversità e diffidenti dinanzi al farabutto che cerca di dare gatta per lepre” - Luis Sepúlveda
HomeCalabriaReggio Calabria"Giornata della legalità": a Reggio Calabria il ricordo di Bruno Ielo, vittima...

“Giornata della legalità”: a Reggio Calabria il ricordo di Bruno Ielo, vittima della ‘ndrangheta

“Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini”.

Questa frase del magistrato Giovanni Falcone, assassinato insieme alla moglie e alla sua scorta a Capaci, il 23 maggio 1992, sintetizza in pieno il significato della “Giornata della legalità” promossa anche quest’anno per il 25 maggio dall’Istituto Comprensivo “Radice – Alighieri” e dalla Fondazione “Girolamo Tripodi”.

Con questa iniziativa si vuole ricordare la straordinaria figura di Bruno Ielo, ex Direttore dei servizi amministrativi della scuola catonese, barbaramente ucciso,  la sera del 25 maggio di sette anni fa, per essersi opposto, con coraggio e “schiena dritta”, alle minacce e alle estorsioni della ‘ndrangheta e che ha pagato con la vita la sua scelta di camminare a testa alta nel solco della legalità.

L’evento si svolgerà il 25 maggio c.a. alle ore 9:30 presso la  Scuola Primaria (Biblioteca “A.Caserta”) di Via Regina Elena a Catona e vedrà la partecipazione di Simona Sapone, Dirigente scolastica, che introdurrà i lavori; di Michelangelo Tripodi, Presidente della Fondazione Girolamo Tripodi; di Vincenzo Chindamo, fratello di Maria Chindamo; di Domenico Nasone, già Referente regionale dell’Associazione “Libera” e di Daniela, figlia di Bruno Ielo.

Nel corso della manifestazione nell’edificio della Scuola Media sarà installato un banner a perenne ricordo di Bruno Ielo.

Al termine saranno premiati gli alunni della scuola secondaria di I grado che hanno partecipato alla III edizione del bando di concorso “In memoria di Bruno Ielo”. Gli allievi si sono cimentati in tre distinti lavori riguardanti la tematica della legalità: le prime classi hanno realizzato un elaborato grafico, le seconde classi un saggio breve, un racconto o un articolo e, infine, le terze classi un elaborato multimediale che rappresenti la legalità.

La manifestazione sarà allietata dagli intermezzi musicali appositamente predisposti dall’Orchestra musicale dell’Istituto.

 

Articoli Correlati