“Ma è meglio poi, un giorno solo da ricordare che ricadere in una nuova realtà sempre identica” (Francesco Guccini, Scirocco -
HomeAgoràAgorà CatanzaroElezioni, Irto e l'analisi della sconfitta: "Crollo Pd in tutto il Sud,...

Elezioni, Irto e l’analisi della sconfitta: “Crollo Pd in tutto il Sud, mancato radicamento sul territorio”

“Noi siamo pronti a prenderci anche il nostro pezzo di responsabilità, che non può essere però solo nostra ma di tutta la classe politica calabrese. Questo è il primo dato su cui anche noi dovremo lavorare, non solo per riposizionare il Pd nella geografia politica calabrese ma anche e soprattutto per riavvicinare i cittadini alla politica”. Cosi’ Nicola Irto, segretario regionale del Pd, nel corso di una conferenza stampa a Lamezia Terme convocata per commentare il risultato delle elezioni politiche.

“Ciò che è mancato, per quanto riguarda il Pd – ha aggiunto Irto, che è stato eletto senatore – è il lavoro di radicamento sul territorio. Va detto, comunque, che la legge elettorale non ha aiutato la partecipazione dei cittadini. Confermiamo, comunque, le scelte fatte. C’erano tante personalità, a qualunque livello, che potevano essere candidate ed abbiamo dovuto fare le nostre scelte. Il Pd nel Mezzogiorno perde clamorosamente dove governa, ma una perdita si registra anche in Calabria, dove è opposizione e dove siamo mezzo punto sotto rispetto a regioni in cui governiamo. Il dato elettorale da tenere in considerazione, dunque, non è locale perché il crollo è stato in tutto il Mezzogiorno”.

Il segretario regionale del Pd ha anche sottolineato la “scarsa partecipazione al voto dei calabresi. Uno su due – ha detto – non si è recato ai seggi e questo ha fatto sì che la Calabria risultasse la regione con l’astensione più alta a livello nazionale. E su questo tutte le forze politiche, di tutti i colori, chi governa e chi non governa, si devono interrogare”.

Articoli Correlati