“Pane e coraggio ci vogliono ancora che questo mondo non è cambiato, pane e coraggio ci vogliono ancora sembra che il tempo non sia passato” - Ivano Fossati
HomeAgoràAgorà CatanzaroL'arcivescovo Claudio Maniago incontra le Polisportive Giovanili Salesiane a Sant'Apostolo dello Ionio

L’arcivescovo Claudio Maniago incontra le Polisportive Giovanili Salesiane a Sant’Apostolo dello Ionio

Una visita gradita è quella che l’Arcivescovo della Diocesi di Catanzaro-Squillace mons. Claudio Maniago ha voluto riservare ai tanti giovani riuniti, in queste settimane, a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio per partecipare alle Finali nazionali “Don Bosco Cup” e alle Pigiessiadi 2023 promosse in esclusiva per la regione calabrese dal Comitato regionale PGS Calabria APS, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni ed associazione di promozione sociale. Un evento di aggregazione e sport, arricchito da concerti, esibizioni e spettacoli per dare modo ai partecipanti di vivere a pieno anche le emozioni che la musica, il teatro e la comicità sanno trasmettere.

Obiettivo delle Finali nazionali “Don Bosco Cup” e delle Pigiessiadi 2023 è quello di rilanciare attivamente la proposta sportivo-educativa e la spiritualità giovanile salesiana in stile puramente PGS. A prendere parte alla manifestazione sono numerose associazioni e gruppi sportivi di tutto il territorio nazionale operanti nell’ambito delle Polisportive Giovanili Salesiane.

L’Arcivescovo Maniago, nel ricordare l’opera preziosa esercitata per i giovani da San Giovanni Bosco, si è rivolto ai ragazzi radunati a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio esortandoli, indipendentemente dai risultati delle competizioni, a vivere le giornate trascorse in compagnia come un’esperienza umanamente bella e a ricordare che tutti sono in grado di mettere in gioco i propri talenti.

《Mi auguro – ha aggiunto l’Arcivescovo rivolgendosi ai presenti – che in questa esperienza vi mettiate in gioco come degli eroi e non come super eroi per mettere in gioco i vostri poteri, non i super poteri. Ed i poteri sono i talenti che avete. L’augurio inoltre è che possiate raggiungere lo scopo principale di un’esperienza come questa: stare bene e divertirvi. Si gareggia per vincere in una competizione, ma è lo spirito con cui si gareggia a far la differenza》.

A ringraziare mons. Claudio Maniago per la sua presenza è stato, a nome delle Polisportive Giovanili Salesiane, il direttore generale PGS Calabria Demetrio Rosace.

Articoli Correlati