“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la qualità più bella di un rivoluzionario” - Ernesto “Che” Guevara
HomeAgoràAgorà CatanzaroIl liceo "Tommaso Campanella" di Lamezia Terme eccellenza per lo studio della...

Il liceo “Tommaso Campanella” di Lamezia Terme eccellenza per lo studio della lingua tedesca

Proiettarsi nel futuro, abbattere le barriere linguistiche, vivere l’Europa rappresentano le motivazioni alla base dello studio delle lingue straniere; il Liceo Linguistico da anni opera in tal senso all’interno di un’offerta formativa che propone ai propri studenti esperienze culturali e confronti con prestigiosi istituti altamente qualificati a livello nazionale e internazionale.

Ormai da tempo il Campanella partecipa alle iniziative proposte dal Goethe-Institut Turin, primo istituto di cultura tedesca in Italia e anche quest’anno ha vinto con le classi del triennio dell’indirizzo linguistico il concorso nazionale Il libro parlante ideato da Maria Antonia de Libero rafforzando una collaborazione che si rinnova di anno in anno, potenziando la possibilità di accostare gli studenti in modo innovativo alla lingua tedesca ed ai territori germanofoni.

Nel 2020/2021 il premio il Libro parlante per il libro HEIMAT di Nora Krug (valore 500 euro) è andato alla classe 5ª A Linguistico; il premio Idea per il libro Mauerpost di Maike Durago (valore 250 euro) alla classe 5ª B linguistico ed il premio Storytelling (valore 200 euro) per il libro Berliner Mythen di Reinhard Kleist alla classe 4ª A Linguistico.

Nel 2021/2022, inoltre, le classi 4 A e 4 B si sono aggiudicate entrambe il primo premio nazionale assoluto in due differenti categorie. La classe 4 B ha realizzato un book-trailer della durata di 180 secondi sul libro “Still” dell’autore Dirk Pope. Il libro racconta il dramma del silenzio vissuto dalla protagonista. La lettura ha appassionato tutta la classe la quale con molta naturalezza ha saputo coinvolgere ed includere, nell’organizzazione del lavoro, il compagno autistico a cui ha dedicato la vittoria.

La classe 4 A si è cimentata invece in un cortometraggio sul libro “Papier Klavier” dell’autrice Elisabeth Steinkellner che tratta della difficoltà di crescere e di accettarsi. Un racconto tutto giocato sul filo dell’essere piuttosto che dell’apparire.

Durante la premiazione, gli autori in collegamento dalla Germania, si sono congratulati per i lavori degli studenti del Campanella, per l’originalità dei contenuti e per le capacità tecniche di sceneggiatura e regia.

I ragazzi hanno desiderato fortemente devolvere per entrambi gli anni scolastici, la vincita alla scuola come atto di gratitudine e profonda riconoscenza. Pertanto, lo scorso anno sono stati acquistati libri di letteratura giovanile contemporanea in lingua tedesca per il valore di circa 1000 euro che hanno permesso la creazione di piccole biblioteche di classe.

In questo primo scorcio di 2023 il Liceo Campanella ha ricevuto invece 18 dizionari di lingua tedesca dal Goethe-Institut di Torino del valore di 1000 euro.

Le docenti di tedesco Cettina Lucchino, Ursula Mader, Annamaria Mantella, Daniela Muraca, hanno espresso vivo apprezzamento per l’iniziativa che raddoppia i dizionari attualmente in dotazione e conferma il grande valore dell’offerta formativa proposta dal nostro Liceo.

Il calendario delle attività per la lingua tedesca tra concorsi, stage, incontri, corsi di formazione, certificazione linguistica, progetti PON è anche quest’anno fitto ed ambizioso.

Tra marzo ed aprile si concretizzerà la visita della scuola partner Gymnasium Haren a Lamezia, rinviata a causa della pandemia. Già nel 2020, 18 alunni del Campanella, accompagnati dalle docenti di lingua tedesca, hanno avuto la possibilità di essere ospiti per una settimana in Germania, frequentare le lezioni, sperimentare da vicino le peculiarità della cultura tedesca e praticare la lingua.

“Lo scambio scolastico – afferma la Dirigente Dott.ssa Susanna Mustari –  sancisce un legame forte tra scuola e famiglia, entrambe comunità educanti, e costituisce per gli studenti un’occasione unica per esercitare le proprie competenze linguistiche in un contesto altamente motivante ed assolutamente “vero”. D’altronde, la comprensione interculturale si realizza appieno proprio nel confronto diretto tra la nostra cultura e le culture altre.”

Articoli Correlati