“Chiunque sia un uomo libero non può starsene a dormire” - Aristofane
HomeAgoràAgorà CatanzaroA Catanzaro una voce di vento contro la violenza sulle donne

A Catanzaro una voce di vento contro la violenza sulle donne

Si è conclusa oggi 25 novembre la due giorni di reading dedicati al tema della violenza di genere, inaugurata giovedì 24 dall’assessore alla cultura e pubblica istruzione Donatella Monteverdi nella sede prestigiosa della Biblioteca De Nobili. L’assessore ha tenuto a precisare che Catanzaro vuole cominciare così il suo percorso in “rosa”, coinvolgendo le giovani donne e i giovani uomini che frequentano le scuole superiori, in percorsi di lettura e conoscenza che sono stati attivati dall’Associazione Terra di Mezzo, vincitrice del bando Ad Alta Voce con il progetto Voce di Vento, finanziato dal Centro per il libro e la lettura.

I quattro incontri, organizzati nelle due mattinate, hanno coinvolto oltre 200 studenti, appartenenti ai seguenti istituti: ITT Bruno Chimirri, Liceo Scientifico Luigi Siciliani, IIS Petrucci Ferraris Maresca, IIS Vittorio Emanuele II, IIS G. De Nobili, ITE Grimaldi Pacioli, Liceo Classico Pasquale Galluppi. I ragazzi e le ragazze partecipanti hanno proposto all’attenzione dei presenti brani di diverso genere: testi poetici, narrativi e teatrali, aforismi, articoli giornalistici, riflessioni personali e monologhi, a dir poco emozionanti, scritti da tre ragazze e il mito di Leda rivisitato in chiave moderna. Oltre a queste proposte di lettura sono stati presentati un disegno, opera di Bruna Varano del Liceo Galluppi raffigurante un volto di donna circondata da un’aura rossa come la benda che le copre gli occhi, una donna devastata dalla violenza che l’ha resa cieca, sorda e muta; un video realizzato dalle classi 4 C, 5 C e 5 F del corso C.A.T. Petrucci coordinate dalle docenti Maria Gallo e Ida Antonella Calabria.

Una vera sorpresa è stato il monologo di Paola Cortellesi “Mi chiamo Valentina e credo nell’amore”, eseguito dai docenti Maria Rotella e Giuseppe Teti.

Nel corso delle due giornate Patrizia Fulciniti e Gianni Paone, voci erranti e ambasciatori della lettura, hanno coordinato e interagito con i partecipanti eseguendo letture teatrali tratte dai seguenti testi:  Heroides di Ovidio, Ferite a morte di Serena Dandini, L’amore è un accollo di Giulia Anania, 2666 di Roberto Bolaño, La tentazione di Giovanni Verga, Oliva Denaro di Viola Ardone, Ballata delle donne di Edoardo Sanguineti, Versi Perversi di Roald Dahl, Tu che mi dovevi amare di Maria Antonietta D’Onofrio. È stato inoltre presentato il brano inedito di Patrizia Fulciniti Io fango tu costola.

L’attività dell’Associazione Terra di Mezzo volta alla promozione della lettura proseguirà nelle scuole delle cinque province calabresi fino a maggio 2023 e, grazie alla collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Catanzaro e la Biblioteca De Nobili, offrirà alle studentesse e agli studenti degli Istituti Superiori del capoluogo, altre due opportunità di partecipare e reading pubblici in occasione della Giornata mondiale della poesia (21 marzo 2023) e della Giornata Internazionale del libro e della lettura (23 aprile).

Inoltre, grazie all’entusiasmo dimostrato dai partecipanti agli incontri e alla loro specifica richiesta di approfondire la tecnica della lettura ad alta voce, l’Associazione Terra di Mezzo organizzerà nei prossimi mesi incontri laboratoriali completamente gratuiti fornendo alle scuole partecipanti anche i testi necessari.

Articoli Correlati