“A volte bisogna rischiar, fare altre cose. Occorre rinunziare ad alcune garanzie perché sono anche delle condizioni” - Tiziano Terzani
HomeSportCrotone: l'8 marzo incontro dedicato a donne e sport

Crotone: l’8 marzo incontro dedicato a donne e sport

Donne che hanno avuto il coraggio di sfidare le convenzioni sociali e di imporre le proprie idee.                         Donne di ispirazione, ieri come oggi.  Celebrare le donne significa (anche) ricordare tutte le donne straordinarie che hanno abbattuto i muri della discriminazione di genere e che  hanno lottato per rendere la società più giusta, e che sono riuscite a far valere i diritti delle donne nella scienza come nell’architettura e come nell’arte. E come nello sport. Perché se le donne sono libere di fare ciò che fanno lo debbono anche a loro.

L’ 8 marzo 2024 alle ore 17.30 presso l’ Auditorium del Liceo Scientifico Filolao grazie alla Fondazione Odyssea che ha inserito quest’evento nella XXII edizione del festival dell’Aurora Ri(e)voluzione , il Coni Provinciale Crotone renderà omaggio a quattro donne che nello sport hanno dato il loro contributo nello sgretolare la discriminazione di genere . Son quattro anche se la lista poteva essere più lunga. Elettra Cammariere. Clara Nino . Rosaria Pettinato . Margherita Pittella . .E lo farà assieme al maestro Gerardo Sacco che per l’occasione ha creato una sua opera ispirandosi ad un fiore bianchissimo, di ambienti estremi al confine tra la terra e il mare, che ha ispirato leggende fin dall’antichità e che,  nonostante i cambiamenti climatici sempre più avversi ed estremi, riappare ogni estate nelle spiagge del Mediterraneo , il Pancratium marittimum, noto come Giglio di Mare . Un fiore  che all’approssimarsi della bella stagione rivela la sua presenza germogliando in uno degli ambienti più estremi per la vita delle piante: le dune costiere.  Un fiore resiliente che solo il maestro Sacco, con la sua sensibilità e la sua raffinatezza , poteva farne un opera d’arte.

Articoli Correlati