“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCulturaCultura CatanzaroCatanzaro capitale dell'arte contemporanea 2025? L'Accademia di Belle Arti raccoglie la sfida

Catanzaro capitale dell’arte contemporanea 2025? L’Accademia di Belle Arti raccoglie la sfida

«È stimolante la sfida lanciata dal sindaco Nicola Fiorita sulla candidatura della città di Catanzaro a capitale italiana dell’arte contemporanea per il 2025». A sostenerlo è Virgilio Piccari, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro che commenta così l’annuncio del primo cittadino del capoluogo di regione: «L’Accademia è impegnata da tempo nella “contaminazione artistica” del territorio calabrese: accogliamo con vivo entusiasmo l’intenzione del sindaco Fiorita di includerci tra gli attrattori artistico-culturali della città capaci di catalizzare l’attenzione su Catanzaro nel percorso che porterà alla scelta della città italiana fulcro dell’arte contemporanea per il prossimo anno. È per noi motivo d’orgoglio e certificazione della qualità del lavoro svolto dai docenti e dagli studenti dell’Accademia nell’aprirsi al territorio e nel promuovere lo stesso attraverso una produzione artistica varia e apprezzata».

LEGGI ANCHE >>> Catanzaro si candida a Capitale italiana dell’arte contemporanea 2025, Fiorita: “Sfodereremo i nostri tre assi nella manica”

La proposta di Fiorita giunge a pochi giorni dall’approvazione, da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca, del progetto “Perfoming”, finanziato con 3,7mln di euro a valere sui fondi del Pnrr, che vedrà l’Aba Catanzaro guidare undici tra Accademie, Università e Conservatori nazionali: «Siamo in continua crescita – aggiunge Piccari -, non solo nei numeri degli iscritti (che aumentano sempre di più, di anno in anno), ma anche nella qualità delle proposte progettuali, nella capacità di relazionarci con Enti e Istituzioni prestigiose, nella credibilità sotto il profilo della capacità di produrre arte e di formare i nostri iscritti: queste competenze, che affiniamo giorno dopo giorno, sono frutto dell’incessante e quotidiano lavoro di una squadra di docenti entusiasti, di un comparto amministrativo capace, di tanti studenti in gamba. Saremo ben lieti di mettere a disposizione della città il nostro know-how anche nella sfida per portare Catanzaro a essere la capitale dell’arte contemporanea per il 2025».

Articoli Correlati