“Pane e coraggio ci vogliono ancora che questo mondo non è cambiato, pane e coraggio ci vogliono ancora sembra che il tempo non sia passato” - Ivano Fossati
HomeCelluloideAnica Acdemy Ets, parte il corso "Creare Storie 2023-2024": tra i partecipanti...

Anica Acdemy Ets, parte il corso “Creare Storie 2023-2024”: tra i partecipanti anche due giovani della Calabria

Debutto in aula per i 23 studenti di Creare Storie 2023-2024. E’ iniziata questa settimana la terza edizione del corso di formazione interdisciplinare che si rivolge a diplomati dai 18 ai 25 anni, per rispondere alla richiesta del mercato di giovani talenti capaci di pensare e sviluppare progetti audiovisivi in grado di innovare le forme del racconto contemporaneo.

Hanno inaugurato la prima giornata: il presidente di Anica Academy, Francesco Rutelli, la segretaria generale di Anica Academy, Francesca Medolago Albani, il direttore di Anica Academy, Sergio Del Prete, e il project manager, il responsabile didattico del corso, Massimo Galimberti, e Luca Ardenti per la Calabria Film Cosmmission.

 

L’inizio di questa terza edizione segna anche una importante partnership tra Anica Academy e Calabria Film Commission, entrata nel vivo con l’assegnazione di un accesso gratuito a Creare Storie a favore di due studenti residenti nella Regione Calabria.

 

Sostengono l’iniziativa: Unicredit come partner del corso, la giornalista Silvana Mazzocchi che ha donato un contributo dedicato alla memoria di Matteo Armellini, ragazzo appassionato di cinema morto a 30 anni sul lavoro. ANICA che ha messo a disposizione un ulteriore posto a contributo ridotto quale iniziativa inerente le attività del Fondo Diritto di Prestito Pubblico, individuate in coordinamento con la Direzione Generale Biblioteche e diritto d’autore – MIC.

 

Un contributo destinato alla copertura totale del costo del corso per uno studente meritevole è stato infine donato a titolo personale da Francesco Rutelli, che lo ha dedicato alla memoria della madre Sandra Gentili Rutelli.

 

Creare Storie

Il cinema, la serialità, il documentario, l’animazione, sono forme di racconto che seguono logiche e prassi proprie del mondo audiovisivo, generando prodotti contemporaneamente culturali e industriali. Si tratta di un lavoro creativo, individuale e collettivo, sottoposto ad un processo di continua trasformazione, in cui ogni fase interviene nell’altra senza soluzione di continuità e in cui tutti i professionisti dialogano in uno scambio continuo. Non è possibile pensare alla scrittura senza la produzione, e a questa senza la distribuzione, che è a sua volta connessa con il marketing. Tutto si muove come una catena, e ogni anello è indispensabile per il perfetto funzionamento del meccanismo. Così CREARE STORIE, dando seguito a questa premessa fondamentale, offre un percorso innovativo, pensato con una struttura modulare integrata e interdisciplinare. Ogni allievo sarà messo nella condizione di conoscere e studiare da vicino tutte le fasi del processo, a prescindere dalla propria specializzazione futura, individuando in questo modo la propria strada e riuscendo a realizzare lavori originali e di successo. La classe seguirà un programma comune di scoperta della filiera, cui si accompagneranno momenti di approfondimento e laboratori. A questo si aggiungeranno masterclass condotte da professionisti del settore, italiani e stranieri, in modo da moltiplicare i processi di apprendimento e favorire la definizione del proprio ambito di specializzazione. Tutta la formazione si baserà su un approccio learning by doing, per stabilire un dialogo tra il pensiero e la pratica, e ogni studente lavorerà ad un Project Work che permetterà di sviluppare collettivamente dei progetti collegati alle singole aree di interesse.

 

COSA SI IMPARA

 

CREARE STORIE insegna come si costruisce un personaggio e cosa è un arco di trasformazione. Il protagonista, l’antagonista, il mentore. La scrittura di una log line efficace, cosa è una bibbia e come si pensa un pitch. Come si articola il linguaggio audiovisivo e le differenze tra scripted e unscripted. La differenza tra high concept e low concept. Cosa è un produttore e che ruolo ha il post-production supervisor. L’architettura del sistema di finanziamento pubblico, l’intervento dei capitali privati. In cosa consiste il diritto morale d’autore. Cosa è un Broadcast e come gli effetti digitali possano decidere una location ma anche un sistema di finanziamento. Come un genere cinematografico guidi la destinazione di un prodotto e ne definisca il target. Come si impostano un piano finanziario, un piano di lavorazione, una strategia di marketing o in che modo una scelta distributiva possa indirizzare le linee editoriali trasformando tutta la catena di sviluppo. Insegneremo a pensare, progettare e sviluppare film e serie. Si testeranno sul campo gli insegnamenti acquisiti attraverso un Project Work collettivo.

 

DOCENTI E TEMI CHE VERRANNO SVILUPPATI

 

Tra i docenti del corso ci saranno: Chiara Laudani, sceneggiatrice; Vanessa Picciarelli, sceneggiatrice; Gino Ventriglia, sceneggiatore; Fabrizio Cristallo, Head of Development Groenlandia/Ascent Film; Graziella Bildesheim, Produttrice; Ines Vasiljevic, produttrice; Giovanni Pompili, produttore; Gabriele D’Andrea, Responsabile Marketing Lucky Red; Federico Mauro, Art Director Fandango.

 

Sistema e Quadro Normativo – Analisi del settore audiovisivo e cinematografico. Comprendere le coordinate per orientarsi nel mercato nazionale ed internazionale e le basi della legislazione di riferimento (Italiana e Europea).

Scrittura e Sviluppo Editoriale – L’ideazione di un progetto audiovisivo (film, serie, documentario). Come scrivere e sviluppare una propria idea. I nuovi formati e linguaggi: animazione, videogiochi, VR, Cross-media.

Produzione – Il processo produttivo all’interno della filiera. Il ruolo del produttore, il line-producer, il responsabile amministrativo. L’acquisizione di strumenti finanziari e organizzativi per guidare un processo.

Post-Produzione e VFX – Le fasi della post produzione ed il ruolo del produttore e supervisore VFX. Tecnologia e multimedialità: animazione, effetti visivi e VR.

Distribuzione e Diffusione – Come gestire il prodotto audiovisivo: analisi del mercato di riferimento, analisi del pubblico, targhettizzazione del prodotto. Il rapporto con la sala e i mercati internazionali.

Comunicazione e Marketing – Comunicare con il pubblico. L’individuazione del target e del benchmark. Il piano di comunicazione: la scelta dei canali e le strategie di coinvolgimento.

Storia e Linguaggio – Storia del cinema dalle origini ad oggi. Stili cinematografici e principi di estetica del cinema. Trasformazione e evoluzione del linguaggio in relazione alla trasformazione e evoluzione della tecnologia

 

CREARE STORIE ha una durata di circa 8 mesi a partire da novembre 2023 a giugno 2024. Il corso prevede una frequenza obbligatoria dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.30 (venerdi solo mattina). Le lezioni saranno in presenza presso la sede di ANICA ACADEMY ETS in via Regina Margherita, 286 – Roma.

Agli studenti che a fine corso avranno frequentato almeno l’80% per cento delle ore complessive di lezione, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

COMMISSIONE SCIENTIFICA – EDIZIONE 2023-2024

 

 

Per ulteriori informazioni:

https://www.anicaacademy.org/corsi/creare-storie/

 

 

Anica Academy ETScreata nel 2020 da ANICAMedusa FilmNetflixRaiParamount e Vision Distribution, ha visto nel 2023 l’ingresso di Gaumont Italia. Nasce con l’obiettivo primario di ideare, sviluppare e organizzare percorsi di formazione, di base e altamente specialistici, nelle professioni del cinema e dell’audiovisivo. Si rivolge sia ai professionisti che vogliono perfezionare competenze già acquisite, sia ai giovani diplomati che guardano all’audiovisivo come settore che offre reale possibilità di occupazione qualificata, in linea con conoscenze e capacità. In coerenza con il suo DNA di matrice industriale, la scuola offre l’esperienza sul campo – learning by doing – come uno degli elementi chiave di tutti i corsi, declinata sulle specificità di ognuno, con particolare attenzione all’orientamento e accompagnamento verso ulteriori specializzazioni o verso il mondo del lavoro per i più giovani.

 

 

 

Articoli Correlati