“Ha più valore, un milione di volte, la vita di un solo essere umano che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra” - Ernesto “Che” Guevara
HomeCalabriaCrotoneVittime sulla SS106: domani fiaccolata a Torre Melissa

Vittime sulla SS106: domani fiaccolata a Torre Melissa

L’Organizzazione di Volontariato “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” apprezza l’iniziativa “Stop strada della morte – Fiaccolata per la sicurezza stradale nel ricordo delle vittime della Statale Ionica 106” organizzata per domani, 17 agosto 2022, alle ore 20:30, dalla comunità di Melissa, e dagli amici ed i conoscenti di Antonio Francesco Dati, il 28enne che ha perso la vita in un tragico scontro sulla famigerata e tristemente nota “strada della morte” in Calabria lo scorso 31 luglio.

“Il tragico incidente sulla Strada Statale 106 del trentuno luglio scorso, ha lasciato sgomenta la comunità di Melissa e la vicina comunità di Cirò Marina. Ad oggi, vista la carneficina che continua a consumarsi sulla Strada Statale 106 della Costa Ionica calabrese chiediamo al Governo Nazionale, Regionale, Provinciale e a tutti i sindaci della Costa Ionica, risposte concrete. La nostra Comunità, con l’aiuto dell’Amministrazione Comunale, della Parrocchia e dei Corpi di Polizia di Stato Locali, ha organizzato una fiaccolata in memoria di tutte le vittime della “Strada della Morte”, per ricordare alla nazione che la vita, ogni singola vita è importantissima, è fondamentale per le comunità” – riporta la nota degli organizzatori.

Non è più possibile stare fermi, mentre sulla S.S.106 tutto scorre come se nulla fosse, come se le vite dei nostri ragazzi, dei nostri diamanti, fossero impercettibili, invisibili agli occhi delle Istituzioni. Le risposte sono possibili, anche la stessa comunità le ha chiare ma, per farne realtà, concretezza c’è bisogno di uno Stato che ascolti i propri Cittadini, agendo per il loro bene” – conclude la nota degli organizzatori.

La lettera di invito all’iniziativa è stata inoltrata al Governo e al Parlamento Italiano, alla Regione Calabria, alle Province di Crotone, Catanzaro, Cosenza, Città Metropolitana di Reggio Calabria ed a tutti i Sindaci delle comunità della costa ionica collegate alla strada Statale 106.

L’Organizzazione di Volontariato “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” tiene, inoltre, a ricordare che i Governi Conte 1, Conte 2 e Draghi, insieme a tutti i partiti che ne hanno fatto parte (M5S, Lega, Partito Democratico, Italia Viva e Forza Italia), negli ultimi 5 anni non hanno deliberato nessun finanziamento sulla Statale 106 e che, il fantomatico e fallimentare “Commissario Straordinario per la Statale 106” Massimo Simoni non è stato capace di far partire alcun cantiere a Sud di Sibari negli ultimi 3 anni (ovvero, da quando è stato nominato).

Infine, ricordiamo altresì, che l’ultimo Consiglio dei Ministri (CIPESS), lo scorso 2 agosto, proprio durante i funerali di Antonio Francesco Dati, riunito in modalità videoconferenza dalla Sala Verde di Palazzo Chigi, ha approvato il Progetto definitivo dell’opera Asse viario Marche – Umbria e Quadrilatero di penetrazione per 24,4 milion di euro; ha autorizzato l’incremento dell’utilizzo diretto di risorse statali per la Metrotranvia Milano Parco Nord – Seregno per circa 258,5 milioni di euro; ha espresso parere favorevole per 34 milioni di euro, a favore del porto di Ortona; ha espresso parere favorevole per la Tangenziale di Napoli S.p.A. – Autostrada A56. Il valore degli investimenti è di 77,6 milioni di euro e il programma di manutenzione ordinaria di 125,7 milioni di euro.

La nostra Organizzazione di Volontariato autonoma, libera è indipendente (noi operiamo solo grazie a chi liberamente dona il proprio 5×1000), in questa regione “oppressa” continuerà con coraggio la sua azione di corretta informazione e di verità per i cittadini. Pertanto vogliamo rivolgere un ringraziamento ai Ministri del M5S, della Lega, del Partito Democratico e di Forza Italia e, naturalmente, a tutti i parlamentari calabresi al Governo ed al Presidente della Giunta Regionale della Calabria per questi “risultati” di cui c’è poco da essere fieri e si schiera al fianco della comunità di Melissa che domani sera ricorderà con una fiaccolata Antonio Francesco Dati e tutte le vittime dello Stato sulla Statale 106…

Articoli Correlati