“Sopra il foglio bianco si preparano al balzo lettere che possono mettersi male, un assedio di frasiche non lasceranno scampo” - Wisława Szymborska
HomeCalabriaCosenzaLa Festa del Raccolto, tre giorni per celebrare la natura e l'abbondanza...

La Festa del Raccolto, tre giorni per celebrare la natura e l’abbondanza dei campi a Santa Domenica Talao

Sperare nella prosperità dei campi grazie alla natura benedetta dal sole, per celebrare simbolicamente la fertilità e la rinascita. La “Festa del Raccolto – la natura che nutre“, vuole essere un modo per richiedere un abbondante raccolto, preghiera che molti popoli dedicano a Demetra, dea della natura e dell’agricoltura. Un’invocazione alla ricchezza dei campi, in particolare di grano, simbolo di vita nuova, come auspicio per un periodo di benessere e prosperità anche nella quotidianità.

La Festa del Raccolto sarà ospitata a Santa Domenica Talao, presso l’Anfiteatro di Paglia della Trattoria Rurale ViGreen, luogo immerso nella natura del Parco Nazionale del Pollino, dal 21 al 23 giugno. Date durante le quali vengono celebrate da alcune culture fertilità e rinascita, oltre che il solstizio d’estate, quando sulla terra c’è un maggior numero di ore di luce. Il programma sarà arricchito da momenti di condivisione, visite nel centro storico, e concerti, senza dimenticare uno spazio dedicato a bambine e bambini.

Si inizierà venerdì 21 giugno, giorno in cui si celebra la Giornata Internazionale dello Yoga, con Yoga e Tisana dalle 10:00, sessione di Hatha Yoga a cura dell’associazione culturale Soffi d’Oriente APS, per prendere parte alla pratica utile a distendere corpo e mente, circondati dalla natura. La pratica del mattino si svolgerà per tutte e tre le giornate, come anche quella del pomeriggio alle 18:00. Seguirà, alle 11:00, la visita guidata a Santa Domenica Talao, il paesino della Riviera dei Cedri ai piedi del Monte della Limpida, a 304 metri sul livello del mare, con guida turistica a cura della Pro Loco. La prima parte della giornata terminerà con il pranzo alle 13:00.

Alle 17:00 inizierà un momento dedicato a bambini e bambine con un laboratorio tutto per loro: giochi di teatro per stimolare la sensorialità, l’interazione sociale e l’espressione emotiva attraverso la creazione di ambienti, l’ideazione di personaggi, l’invenzione di storie, tramite il movimento del corpo. Una condivisione artistica che rappresenterà una ricca esperienza per i più piccoli, che si ripeterà anche sabato e domenica. Dopo l’incontro di Hatha Yoga, alle 20:00 ci sarà la cena spettacolo “Tra arte e ritualità“, in un connubio perfetto con la cucina dello chef Vincenzo Grisolia. Un vero e proprio “rituale” accompagnato da un excursus nella storia dell’arte e nelle diverse simbologie di questa antica cerimonia, attraverso una lectio magistralis con videoproiezioni a cura di Rossella Accardi, affiancata dalla performer Roberta Sestito.

Sabato 22 giugno, dopo la prima parte della giornata, che riproporrà gli spazi per lo yoga, la visita guidata e i laboratori per bambine e bambine, si svolgerà sempre alle 20:00 la cena spettacolo. Questa volta ad essere ospitato sarà Esolune, il duo artistico composto dal chitarrista Daniele Sanfilippo e la violoncellista e cantante Deborah Perri, per una performance musicale ricca di suggestioni sonore, che proporrà una personale rivisitazione di brani ricercati dello scenario musicale internazionale.

Domenica 23 giugno spazio al mercato dei produttori, dalle 11:00 e alla tradizione, a partire dalle 19:00, con Antidotum Tarantulae, incontro intorno alle tarantelle a cura di Biagio Accardi, al  quale potranno partecipare sia gli adulti che i più piccoli. Il concerto di chiusura della Festa del Raccolto sarà affidato a Francesco Gullo, virtuoso dell’organetto, e alla percussionista Lucrezia De Virgiliis, in un viaggio nella musica della tradizione calabrese con canti e danze.

Articoli Correlati