“La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla” - Gabriel Garcia Marquez
HomeCalabriaRapporto Svimez, Martino (Cultura Calabria): "Elaborare Piano di Investimenti per il Sud"

Rapporto Svimez, Martino (Cultura Calabria): “Elaborare Piano di Investimenti per il Sud”

“L’ ultimo rapporto Svimez per il Mezzogiorno evidenzia un veloce processo di spopolamento in atto e la fuga di giovani laureati competenti verso regioni settentrionali con l’inevitabile aumento del fenomeno emigratorio”. Ad affermarlo alla stampa è Ivan Martino coordinatore regionale di Cultura Calabria e secondo i recenti rumors tra i papabili capolista nella circoscrizione sud alle prossime elezioni europee che si terranno l’8 e 9 giugno. L’esponente politico si sofferma sulle ultime proiezioni Svimez che fotografano la situazione economico-sociale e demografica che si sta verificando nelle regioni meridionali. “Molti giovani laureati sono costretti ad abbandonare la propria terra con un unico risultato. Una gravissima perdita culturale ed economica che colpisce tutto il tessuto sociale della nostra regione. Nonostante gli annunci del centro destra nazionale e regionale che parlano di una straordinaria crescita economica la percentuale delle persone che vivono in povertà assoluta cresce sempre di più. A questo va ricordato che il Governo Meloni ha provveduto ad eliminare il Reddito di Cittadinanza acuendo, quindi, sempre di più il disagio economico delle categorie sociali più deboli. La verità dei fatti è che mancano scelte politiche chiare e decise sulla reindustrializzazione del sud e sull’aumento delle infrastrutture. Credo che bisognerebbe elaborare un Piano di Investimenti per il Sud che sia in grado di rilanciare, nei fatti, tutta l’economia delle regioni del Mezzogiorno. Il clima politico regionale e nazionale sta cambiando. Sono convinto che nelle prossime elezioni europee i calabresi faranno sentire la propria voce e sceglieranno proposte politiche serie che possano dare rappresentanza ai territori ed alle loro esigenze”.

Articoli Correlati