“Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati” - Bertolt Brecht
HomeAgoràAgorà Vibo ValentiaRotary Club Hipponion di Vibo Valentia, Sganga eletto presidente

Rotary Club Hipponion di Vibo Valentia, Sganga eletto presidente

Dino Sganga, avvocato, è il presidente del Rotary Club Hipponion di Vibo Valentia per l’anno sociale 2022/2023.

Presiederà il nuovo Consiglio direttivo composto anche da Rocco Mazzù (vice presidente), Maria Giovanna Irene Fusca ( segretario), Maria Teresa Rosano ( segretario esecutivo), Cinzia Ieracitano ( prefetto), Peppe Fuscaldo ( tesoriere), Teresa Saeli, Diego Ventura e Francesco Vinci ( consiglieri).

Il passaggio delle consegne è avvenuto nel salone dei congressi del 501 hotel, presenti, tra gli altri, i Past Governor Piero Niccoli e Francesco Socievole, l’Assistente del Governatore Caterina Restuccia.

Assente perché impedito da contingenti motivi di salute il Presidente dei Past Governor del Distretto Calabria 2102, Vito Rosano, l’evento è stato presentato da Cinzia Ieracitano e impreziosito dall’accattivante ed originale arrangiamento e interpretazione degli inni del Rotary International adattati dal musicista Diego Ventura, socio del Club, accompagnato da una violinista e che hanno, poi, reso ancora più pregevole la conclusione della serata.

Dopo l’intervento del vice presidente Rocco Mazzù che ha presentato al club, tra l’altro, un nuovo socio, Manuel Grillo, scrittore ed editore, che ha raccolto l’eredità del padre, Pino Grillo, fondatore nel 1978 della Casa editrice Settecolori, l’attenzione dell’evento si è spostata sul saluto di Caterina Restuccia, Assistente del Governatore Gianni Policastri, e di Dino Sganga chiamato alla guida del Club Hipponion che salutava, ufficialmente, anche la nomina del Governatore eletto, per la stagione 2023/2024, del Distretto Rotary Calabria 2102, del vibonese Franco Petrolo.

Nella proposta di Dino Sganga, tra l’altro, la necessità di coinvolgere i club limitrofi di Tropea e Nicotera in un progetto che sviluppi il nuovo concetto di Rotary avanzato e che conti sulla consapevolezza di dover allargare, altresì, l’azione al mondo laico calabrese, pensando ad una Calabria che cambia soprattutto in virtù di una rinascita che punti sulla inderogabile e attesa spinta dei giovani, sicuri protagonisti delle nuove scelte.

Articoli Correlati