“Ho imparato così tanto da voi, Uomini... Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata” - Gabriel Garcia Marquez
HomeAgoràAgorà CosenzaNel Castello Ducale di Corigliano-Rossano il successo annunciato di Danza Incontra, Conferenza...

Nel Castello Ducale di Corigliano-Rossano il successo annunciato di Danza Incontra, Conferenza con Concerto coreografico

Un pubblico numeroso ed entusiasta ha occupato, in ogni ordine di posto, il suggestivo Salone degli Specchi del Castello Ducale di Corigliano-Rossano in occasione del primo appuntamento di Danza IncontraConferenza con Concerto coreografico che traccia un percorso innovativo di promozione culturale partendo proprio dalla città ausonica.

Si è trattato di un evento performativo di alto spessore culturale che, coniugando i significativi ingredienti di musica e danza colta, ha offerto un’occasione efficace e originale di partecipazione informata sul tema.

Ad aprire la singolare conferenza è stato Riccardo Riccardi, che ha sapientemente guidato il pubblico alla scoperta della storia del linguaggio della danza classica, introducendolo alla lettura consapevole del gesto coreografico.

A seguire la performance artistica con il Concerto coreografico che ha rievocato l’aura che si respirava nel salotto parigino di Chopin, quando il musicista polacco, seduto al suo pianoforte, suonava per i suoi ospiti perdendosi negli espaces imaginaires.

Aleggiava in sala, proprio come allora, lo Żal, ovvero quell’intraducibile sentimento di “rimpianto inconsolabile per un’irripetibile perdita”, che legava profondamente Chopin con l’amico e poeta polacco Adam Mickiewicz.

Un momento intenso rivissuto con la lettura in sala dei testi interpretati dalla bravissima Angela Arlia.

Ad accompagnare l’esibizione con il vibrare intenso di note armoniche è stata la virtuosa Ida Zicari, che al pianoforte ha eseguito in modo magistrale la musica di Chopin.

Elegante e raffinata è risultata la coreografia di Michele Ferraro che nel suo ruolo è riuscito ad evocare magistralmente la poesia delle ballate di Mickiewicz, richiamando movimenti di profonda intimità che evidenziano le simbolizzazioni dell’anima e creando passi di danza di sorprendente fascino, appositamente disegnati per le emozionanti Gabriella SarubboMaria Pizzo e Chiara Ardito, danzatrici della Compagnia Continuity Fluid di Angela Tiesi.

Articoli Correlati