“Pane e coraggio ci vogliono ancora che questo mondo non è cambiato, pane e coraggio ci vogliono ancora sembra che il tempo non sia passato” - Ivano Fossati
HomeAgoràLa storia ritrovata dell'Oscar calabrese diventa un libro: presentato nei saloni ex...

La storia ritrovata dell’Oscar calabrese diventa un libro: presentato nei saloni ex MAM di Cosenza il volume “Tony Gaudio Cinematographer”

Dopo la mostra inaugurata il 15 novembre all’ex MAM di Cosenza in occasione dei centoquarant’anni dalla nascita, la Cineteca della Calabria ha presentato nei saloni della Mostra Tony Gaudio cinematographer/Una storia ritrovata una elegante pubblicazione di quasi 300 pagine, curata da Eugenio Attanasio e Mariarosaria Donato con la collaborazione di Antonio Renda  per l’elaborazione delle immagini, Guglielmo Sirianni per la grafica e Raffaele Cardamone per i testi. Presente un pubblico interessato a conoscere gli esiti delle ricerche d’oltre Oceano sui fratelli Gaudio, Tony e Eugene. Sono intervenuti Domenico Canino, Valentina Caramuta, Luigi Stanizzi, Enzo Garofalo, Adele Filice e tanti altri.

Si tratta di un ritorno a casa per i fratelli Eugenio e Antonio Gaetano Gaudio, che nel 1906 lasciano lo studio fotografico di famiglia sito in Corso Telesio per provare la grande avventura del cinemal emigrando negli Stati Uniti. La pubblicazione si inserisce nel filone di opere che la Cineteca dedica ai grandi personaggi calabresi del cinema, iniziato con Elio Ruffo/tempo di Cinema e proseguito con Vittorio De Seta/ Lettere dal Sud e Francesco Misiano/Cinema e Rivoluzione, presentati presso i maggiori Festival e le più importanti strutture nazionali, come Il Museo del Cinema di Torino, il Salone Internazionale del Libro, Le Giornate del Cinema Muto di Pordenone.

Il Sindacato Libero Scrittori Italianil sezione Calabria, attraverso ill Vicepresidente Luigi Stanizzi, esprimere gratitudine verso i promotori di questa prestigiosa operazionel editoriale, che riporta al centro del dibattito culturale personalità calabresi, di valenza mondiale, troppo spesso trascurate se non addirittura dimenticate.

Questa pubblicazione raccoglie una serie di  articoli e foto pubblicati prevalentemente da e su Tony Gaudio sulla prestigiosa rivista American Cinematographer, organo dell’Associazione dei Direttori della Fotografia della quale fu socio, fondatore e anche presidente, a dimostrazione della grandezza del personaggio, ancora non del tutto conosciuto dal grande pubblico. Unitamente a queste traduzioni per accompagnare il lettore in questo percorso di scoperta e di riscoperta, ci sono i cineromanzi, alcuni originali, altri ricostruiti e restaurati, dei film piú significativi nei quali ha lavorato.

Il cineromanzo costituisce, partendo sin dagli anni 30 un fenomeno editoriale di enorme popolarità. rappresentando il racconto romanzato tratto dalla trama di un film di successo. I racconti sono riccamente illustrati da fotogrammi tratti dai film novellizzati, o da fotografie di scena scattate direttamente dai professionisti presenti nei loro set.

Articoli Correlati