“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo. È la qualità più bella di un rivoluzionario” - Ernesto “Che” Guevara
HomeCalcioMenez non c'è, Fabbian fa per due: Reggina-Ternana 2-1 in rimonta

Menez non c’è, Fabbian fa per due: Reggina-Ternana 2-1 in rimonta

di Paolo Ficara – Tabù sfatato. Una Reggina che aveva bucato le ultime quattro uscite interne, e che al “Granillo” non segnava dal 2-2 contro il Benevento, si riscatta piegando 2-1 la Ternana nel 21° turno della Serie B. Vantaggio ospite con Pettinari al 29′, poi sale in cattedra Fabbian: un gol per tempo per il 20enne centrocampista, al 36′ ed al 78′. E secondo posto in classifica mantenuto, in compagnia del Genoa corsaro a Benevento.

LE SCELTE – Tre novità per Inzaghi, rispetto alle previsioni. Contini scalza Colombi tra i pali; un Camporese in non perfette condizioni lascia il posto al recuperato Cionek in difesa; Canotto a sorpresa parte dall’inizio, nonostante i problemi al ginocchio accusati in settimana. Gori di punta, Menez è squalificato. Modulo 3-5-1-1 per Andreazzoli, che accusa pesanti assenze specie in attacco, ma ha comunque la possibilità di piazzare Falletti alle spalle di Pettinari.

RIVAS INSPIRATO – Primi venti minuti abbastanza intensi, con la Ternana che attacca ma con due occasioni di marca amaranto: Iannarilli si oppone ad un diagonale di Gori e ad una conclusione ravvicinata di Rivas. Poi è Falletti, smarcato in area da una percussione di Palumbo a sinistra, ad avere il pallone del vantaggio: il controllo consente ai difensori di avventarsi su di lui, il destro di punta è centrale ma Contini ha bisogno di bloccare in due tempi. Su lancio dalle retrovie, un inspirato Rivas ha un aggancio da alta Serie A e supera Bogdan sullo slancio: peccato solo per il sinistro, non molto distante dall’incrocio.

CITOFONARE CONTINI – Il vantaggio della Ternana va descritto dalla genesi. Una punizione radente di Palumbo buca la barriera nonostante il coccodrillo, ma la conclusione è debole: Contini respinge corto e centrale, Gagliolo si impegna per spazzare in angolo. Palumbo dalla bandierina indirizza sul secondo palo praticamente dritto per dritto, con il portiere amaranto che non esce, non copre lo specchio, ma soprattutto non alza le braccia sull’incornata di Pettinari che lo trapassa. 0-1 evitabilissimo al 29′.

GIOVENTU’ AL POTERE – Detto di Rivas, anche Gori si fa notare per sfruttare la chance da titolare. Il centravanti si rivela fondamentale per raggiungere il pareggio, attirando su di sè ben due centrali su cross profondo di Pierozzi: torre per l’inserimento di Fabbian, che in spaccata insacca l’1-1 al 36′. Poco prima, Pettinari in contropiede di era visto respingere di piede da Contini il pallone del raddoppio.

IL NUOVO PAREDES – L’arbitro va al var per annullare un gol a Canotto al 72′: filtrante di Majer in profondità, l’ala ex Chievo è effettivamente oltre ai difensori umbri, ma c’è da valutare una giocata di Mantovani che l’arbitro giudica ininfluente. Al 78′ ci pensa sempre lui: corner di Hernani, traiettoria insidiosa che sorprende Iannarilli, respinta corta e centrale, diventa una preda per il famelico Giovanni Fabbian, che al 78′ firma la sua prima doppietta da professionista. E soprattutto regala il vantaggio alla Reggina. Era dai tempi di Carlos Paredes che in riva allo Stretto non si vedeva un mediano così prolifico.

NUOVO AMMINISTRATORE DELEGATO – La figura di dirigente con compiti amministrativi e gestionali, di cui avevamo parlato lunedì scorso all’interno di Reggina Talk – in diretta ogni lunedì e venerdì alle 19 sulla pagina facebook del Dispaccio – è stata individuata dal patron Felice Saladini. Si tratta di un amministratore delegato, che andrà a rilevare l’avvocato Paolo Castaldi. Adesso due trasferte consecutive per la Reggina, a cominciare da quella di Bolzano nel prossimo weekend: sarà out Majer per squalifica.

 

REGGINA – TERNANA   2-1

Reti: 29′ Pettinari, 36′ e 78′ Fabbian

REGGINA (4-3-3): Contini; Pierozzi, Cionek, Gagliolo, Di Chiara (76′ Giraudo); Fabbian, Majer (75′ Crisetig), Hernani (85′ Liotti); Canotto (85′ Camporese), Gori, Rivas (64′ Cicerelli). A disposizione: Aglietti, Colombi, Bouah, Liotti, Loiacono, Lombardi, Ricci, Santander. Allenatore: F. Inzaghi.

TERNANA (3-5-1-1): Iannarilli; Bogdan, Sorensen (81′ Capanni), Mantovani; Diakitè, Agazzi (81′ Cassata), Di Tacchio, Palumbo, Corrado; Falletti (46′ Coulibaly); Pettinari. A disposizione: Krapikas, Vitali, Mazzarani, Proietti, Paghera, Koffi, Martella. Allenatore: Andreazzoli.

Arbitro: Piccinini di Forlì

Ammoniti: Di Chiara, Inzaghi, Majer, Sorensen

Articoli Correlati