“La libertà, Sancio, è uno dei doni più preziosi che i cieli dettero agli uomini… Quindi per la libertà come per l’onore si può e si deve rischiar la vita” - Cervantes – “Don Chisciotte”
HomeFronte del palcoFronte del palco CosenzaCosenza, al 'Rendano' anziani protagonisti della commedia "E' Vviva la squola" di...

Cosenza, al ‘Rendano’ anziani protagonisti della commedia “E’ Vviva la squola” di Grazia Fasanella

Nel quadro delle azioni intraprese dall’Amministrazione comunale e dal Sindaco Franz Caruso per favorire l’aggregazione e la socializzazione tra gli anziani, al fine di agevolarne il benessere psico-fisico e un approccio sempre più innovativo alla vita di relazione, sarà rappresentata, domenica 26 marzo al Teatro “Rendano” di Cosenza, la commedia, scritta e diretta da Grazia Fasanella, dal titolo “E’ Vviva la squola”. L’appuntamento è per le ore 18,30 e l’ingresso è libero. La particolarità dello spettacolo teatrale è che i protagonisti assoluti saranno, prevalentemente, gli anziani del Centro sociale di Serra Spiga. L’iniziativa è promossa dall’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Franz Caruso, in collaborazione con la scrittrice Grazia Fasanella e l’Associazione “Il Salotto di Grace”. Consapevole dell’importanza di un’attività pensata per rappresentare un significativo momento di coinvolgimento, integrazione e socializzazione per gli anziani della città, sia per quelli impegnati direttamente sulla scena, sia per coloro che interverranno al Rendano da spettatori, l’iniziativa intende regalare qualche ora di spensieratezza anche e soprattutto a chi, spesso, è costretto a vivere in solitudine e ai margini del tessuto sociale e che, invece, rivendica, a giusta ragione, l’attenzione di cui ha bisogno. La commedia contiene in sé il messaggio dei nonni o dei “diversamente giovani” sull’importanza della scuola e dell’istruzione. La scena si svolge, infatti, in una aula scolastica, di quarta elementare, ricostruita in teatro, dove si alternano i maestri, una bidella, la dirigente scolastica, due ispettori e, naturalmente, gli alunni, ultraottantenni e bravissimi, che si presenteranno con tutto il corredo tipico di chi frequenta gli istituti scolastici: grembiule, zainetto e fiocco verde. Con questi presupposti “E’ Vviva la squola” si preannuncia come una commedia divertente e scanzonata che farà sorridere, ma al tempo stesso, riflettere. Allo spettacolo sono invitati tutti gli anziani dei centri sociali, accompagnati dalle famiglie. Sul palcoscenico del “Rendano” si alterneranno anche professionisti della musica e della danza: il soprano Raffaella Filippelli, il fisarmonicista Mario Piluso, le ballerine di tarantella Maria Capalbo e Fabiola Ferraro e i ballerini di tango Anna Naccarato e Francesco Chiappetta.

Il testo della commedia è stato scritto da Grazia Fasanella, autrice di racconti e soprattutto di fiabe per l’infanzia, che, nel caso specifico, ha curato anche la messa in scena dello spettacolo. Per lei è come rimettersi piacevolmente in gioco con gli anziani del Centro Sociale di Serra Spiga con cui vanta una lunga collaborazione.

La sua fortunata sperimentazione teatrale accanto agli anziani ha prodotto nel tempo significativi risultati dimostrando che quando il teatro risponde al bisogno di socializzazione e aggregazione di chi soffre in modo particolare la solitudine può svolgere una importantissima funzione sociale. Una delegazione degli anziani-attori è stata ricevuta nei giorni scorsi dal Sindaco Franz Caruso al quale i “diversamente giovani” hanno portato personalmente l’invito per assistere alla rappresentazione di domenica.

Articoli Correlati