“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeAgoràAl Teatro Comunale di Catanzaro presentata la nuova stagione del Teatro Incanto...

Al Teatro Comunale di Catanzaro presentata la nuova stagione del Teatro Incanto 22/23

“La nuova stagione del Teatro Incanto è un invito a superare i limiti di una programmazione prettamente amatoriale, provando a produrre degli spettacoli che hanno voglia di uscire dalla città ed essere presentati in giro per la regione e, perché no, anche per l’Italia visti i temi trattati”.

E’ quanto afferma il direttore artistico del Teatro Comunale, Francesco Passafaro, che questa mattina ha presentato la nuova stagione del Teatro Incanto, al via domenica 9 ottobre alle 18.30

 

“Abbiamo anche la visita di alcuni amici che verranno a trovarci e che saranno una bellissima conferma di amore per il teatro e per il Comunale, Il Centro del centro storico – spiega ancora Passafaro -. Ormai dal punto di vista teatrale siamo davvero fortunati perché ogni anno vediamo spettacoli strepitosi sempre qui al Comunale, ci confrontiamo con dei veri professionisti della scena grazie alla stagione di Ama Calabria e questo modo di “rubare il mestiere” credo sia alla base della crescita di ogni compagnia teatrale”.

“Tutto nasce dal nostro TeatroLAB – continua – la nostra scuola di teatro, che è cresciuto enormemente in quantità e soprattutto in qualità, perché ci sono dei talenti che si fanno notare e poi la nostra compagnia dei Bimbi, che sono davvero delle piccole meraviglie. Quest’anno abbiamo insegnanti di canto, di danza, di cinema, di “Theater Fitness” per essere pronti a tutto, quindi abbiamo pensato di realizzare 3 commedie musicali, La Bella addormentata nel bosco, La spada nella roccia e Aladdin, in un reinventare lo spettacolo per tutta la famiglia”.

Questi spettacoli sono stati scelti per realizzare delle produzioni nuove, degli spettacoli da vedere tutti insieme, perché pensiamo che comunque a Teatro possa vincere il messaggio che la storia trasmette.

Passafaro, quindi, entra nel vivo della stagione:

La bella addormentata non è solo la storia di Aurora, ma è soprattutto la storia di Malefica, che non è ben vista dalla comunità, una reietta che si vendica colpendo il potere nel suo punto più debole.

La spada nella roccia è la storia di Semola, cioè Artù, molto prima della sua ascesa al regno, in un incontro con il meraviglioso mago Merlino che gli spiegherà che il sapere e la saggezza sono la vera magia.

E ancora Aladdin, la storia di un ragazzo povero che nasconde in sé molto più di quello che sembra, un vero diamante allo stato grezzo, che grazie all’incontro con il Genio, personaggio doppiato nella versione cinematografica da Robin Williams e dal magnifico Gigi Proietti, riuscirà a dimostrare a tutti e prima ancora a se stesso, tutto il suo potenziale.

Uno spettacolo su Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Giovanni e Paolo, gli antieroi, che si rifà allo stile del teatro contemporaneo che in questi giorni abbiamo accolto al Comunale.

Uno spettacolo sul poker come metafora della vita, P.P.P Poker Post Pandemia, il gioco del poker è visto in un incontro tra amici che si rivedono dopo molto tempo a causa della pandemia. Ognuno gioca a suo modo, cosi come affronta la vita. C’è chi bluffa, chi attacca, chi si difende, chi si mostra e chi si nasconde, in un evolversi di storia che rappresenta perfettamente il periodo che tutti stiamo vivendo.

Riproponiamo il sindaco del rione Sanità, di Eduardo De Filippo, uno spettacolo che ci ha regalato mille soddisfazioni, articolato in 3 atti, con una scenografia bellissima e un significato davvero molto attuale.

I nostri amici Appiccicaticci verranno da Roma con uno spettacolo di improvvisazione pura,

A che ora vengo stasera?

 

Ovvero Faccio tutto da solo che non sono capace di gestire relazioni

Il sottotitolo è tutto!

Si può improvvisare da soli? E fare uno show completamente soli?

La risposta è SÌ, e questo spettacolo ve lo dimostra!

Un solo Attore e tutti quei personaggi che popolano un luogo ben preciso (Quale? Non sappiamo proprio: ogni sera è diverso)

Uno spettacolo sull’impossibilità di creare relazioni ma anche sull’assoluta necessità, perché soli è tutto, in scena come nella vita, figuriamoci nell’improvvisazione

Una scelta per la vita di Stefania Pascali e Luigi Cilli

Stella ha una vita come tutti gli altri, con alti e bassi. All’età di trentasei anni però, si ritrova single, con due bambini e senza lavoro. Quali strategie adotterà per cavarsela? E soprattutto come risalirà la china? Una storia raccontata con ironia che insegna a non perdere mai la speranza e a credere sempre in se stessi.

NOTA: Lo spettacolo, prodotto da Global Thinking Foundation fa parte del progetto

Libere di…VIVERE ed è stato inserito all’interno di un docufilm dall’omonimo titolo, prodotto da MACfilm con la regia di Antonio Silvestre.

E’ stato proiettato in anteprima nazionale presso il Palazzo del Cinema Anteo di Milano il 9 Maggio 2022.

Sta partecipando a diversi festival internazionali.

Ad oggi si è aggiudicato il

“Premio Giuria Giovani” all’Ariano International Film Festival.

Ma avevo dimenticato il primo spettacolo SSS Spettatori sulla scena, che sarà un vero e proprio esperimento, mai tentato dal Teatro Incanto, di coinvolgimento del pubblico in modo attivo. Saranno infatti gli spettatori, ai quali sarà dato un testo prima dell’inizio dello spettacolo o che potranno anche portarlo da casa, a interpretare sulla scena monologhi, dialoghi comici o drammatici, poesie… tutto quello che vogliono, guidati seduta stante dagli attori della nostra compagnia.

Uno spettacolo unico, che potrà cambiare di volta in volta e che sarà davvero una sorpresa ogni volta.

Orario spettacoli Domenica ore 18,30 – “Una scelta per la vita” Venerdì ore 20,30. Tutti i bambini con età inferiore ai 10 anni hanno diritto a ingresso gratuito. E’ obbligatoria la presenza di un accompagnatore adulto per ciascun gruppo di 3 bambini.

Articoli Correlati