“Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati” - Bertolt Brecht
HomeCalcioFuturo Reggina, Ferrero: "Per il marchio, io ci sono. Hanno fatto sta...

Futuro Reggina, Ferrero: “Per il marchio, io ci sono. Hanno fatto sta squadretta…”

“Se il marchio lo voglio prendere per conto mio o assieme a Bandecchi? Posso dire che per il marchio, io ci sono”. E’ iniziata così l’esternazione odierna di Massimo Ferrero, ex presidente della Sampdoria, circa i beni immateriali della Reggina 1914. Nel suo programma condotto assieme al direttore Gianluca Scarlata su Radio Cusano Campus, l’imprenditore romano ha svelato di aver già avuto un contatto con la curatela fallimentare.

“Quando ci sarà il bando, io ci sono. C’è un problema di debitoria. Io gli darei 100 milioni, ma non ce l’ho – ha affermato Massimo Ferrero all’interno del programma “Ferrero, non solo sport” – Qualcuno a Reggio starnazza contro me e Bandecchi? Ci divertiamo, facciamo a chi ce l’ha più duro. Sono pronto. Bisogna essere intelligenti. Dato che c’è sta squadretta che hanno fatto, si facciano aiutare. Sento dire di due squadre. No, noi ne facciamo una”.

“Dobbiamo spiegare bene ai tifosi reggini, che per adesso è tutto sterile. Io non prometto niente a nessuno. Dico solo che a Reggio ci deve stare una squadra sola. Se questi qua amano la Reggina, ci sediamo. Altrimenti sono solo chiacchiere. Se avrò la fortuna di prendere il marchio, non avrò nessun problema pure di andare con questi signori. Solo una cosa: i protagonisti sono il marchio ed i tifosi. Non sarà Ferrero e non saranno quelli che ci stanno adesso”.

p.f.

QUI il podcast odierno del programma “Ferrero, non solo sport”.

Articoli Correlati