“Sai cosa si fa quando non se ne può più? Si cambia” - Alberto Moravia
HomeCalabriaReggio CalabriaAutismo, Digiacco (FdI): "Al fianco delle famiglie, delle associazioni e degli operatori...

Autismo, Digiacco (FdI): “Al fianco delle famiglie, delle associazioni e degli operatori del settore”

“Il 2 aprile di ogni anno si celebra la Giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo, o meglio ‘sull’insieme dei disturbi dello spettro autistico’, un disturbo inerente il neuro-sviluppo del bambino. E’ diverso da ogni altra disabilità. L’autismo perdura per tutta la vita e coinvolge la sfera sociale, la comunicazione e il comportamento. Spesso le famiglie che hanno al loro interno questo tipo di problematica, vanno incontro all’incomprensione, la quale porta inevitabilmente all’isolamento sociale, innanzitutto del minore stesso. Così, l’assenza di prospettive adeguate e di una vita dignitosa, fa crescere l’incertezza per il futuro. Purtroppo, oggi, molto spesso, i bambini e gli adolescenti autistici non possono che contare principalmente sull’assistenza delle cure parentali, quindi, l’assenza di prospettive adeguate di una vita adulta dignitosa, porta spesso all’emarginazione. Qualsiasi persona con autismo dovrebbe essere aiutata a sviluppare le capacità indispensabili a condurre una vita indipendente nei limiti delle proprie possibilità. Per superare questo vuoto, sono necessari dei supporti specifici a cura dei servizi sociali e sanitari, i quali dovrebbero concretizzarsi nelle azioni di pianificazione e di coordinamento dei servizi per sopperire alla necessità di una collaborazione fra i servizi stessi e fra le istituzioni e le famiglie, oltre che nell’adozione di un programma politico per l’autismo, che preveda la creazione di una continuità di aiuti e servizi per tutto l’arco dell’esistenza, attraverso l’informazione, la formazione e il coinvolgimento dei genitori nella presa in carico del problema, in modo da poter capire meglio e affrontare i problemi specifici del bambino. Infine, basilare è il supporto sociale ed emotivo da dare alle famiglie e al minore interessato, insieme all’individuazione di farmaci specifici attraverso il sostegno della ricerca scientifica, non tralasciando gli aiuti di natura economica, a partire dal riconoscimento dell’invalidità civile da liquidare in tempi brevi da parte dell’Inps, nonchè lo studio e l’applicazione di bandi regionali, dietro stanziamento di somme da parte del Ministero della Salute e di quello delle Politiche Sociali. Una particolare attenzione va prestata da parte dei Sindaci e delle Amministrazioni Comunali, ove si registrino casi di autismo nelle proprie comunità. Nella ‘Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo’, Fratelli d’Italia, come ha già fatto in passato, garantisce di perseverare nel suo impegno per costruire una rete efficiente di servizi sociali, psicologici e sanitari a supporto delle persone che vivono nello spettro autistico, per lavorare per la loro inclusione scolastica e lavorativa e per investire nella ricerca scientifica di qualità. Siamo al fianco delle famiglie, delle associazioni e degli operatori del settore, che hanno bisogno di tutto il sostegno della politica e delle Istituzioni per vincere le sfide quotidiane che sono chiamati ad affrontare. Il lavoro da fare è tanto, il cammino è lungo e noi di FdI saremo sempre in prima linea per questo”.

E’ quanto si legge in una nota di Maria Carmela Digiacco del Dipartimento Provinciale Politiche Sociali RC di Fratelli d’Italia.

Articoli Correlati