“La realtà non è altro che un 'paesaggio nella nebbia': misterioso e tutto da scoprire” - Theo Anghelopoulos
HomeCalabriaCatanzaroTerza giornata nazionale di sensibilizzazione sulle malattie dell'orecchio e i disturbi uditivi....

Terza giornata nazionale di sensibilizzazione sulle malattie dell’orecchio e i disturbi uditivi. 1° marzo a Catanzaro

Il 1° marzo su tutto il territorio Nazionale si svolgerà la III Giornata di Sensibilizzazione sulle malattie dell’orecchio e i conseguenti disturbi uditivi dal titolo ‘Sordità: una pandemia silenziosa’

Organizzata dalla Società Italiana di Otorinolaringoiatria, insieme alla Società Italiana di Audiologia e Foniatria con la cooperazione di differenti Associazioni senza fini di lucro di pazienti e parenti di soggetti ipoacusici, la manifestazione si svolge in ideale continuità e condivisione d’intenti con la giornata mondiale dell’udito istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. 

Il Prof. Giuseppe Chiarella, professore ordinario di Audiologia e Foniatria dell’Università Magna Graecia di Catanzaro ci spiega che «le malattie dell’orecchio e i conseguenti disturbi uditivi sono estremamente frequenti. Numeri e conseguenze a buona ragione giustificano il paragone con una grande pandemia, spesso circondata dal ‘silenzio’ dei mezzi d’informazione e con poca coscienza dell’opinione pubblica. Eppure, è dimostrato che riportando la sordità alla sua natura di sintomo di una malattia dell’orecchio e mettendo in campo le conseguenti azioni di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione, le sue sequele possono essere contrastate in maniera sostenibile ed efficace».

L’evento del 1° marzo intende focalizzare l’attenzione su questo fenomeno e stimolare approcci propositivi al problema. 

In occasione della giornata presso l’U.O.C. di Audiologia e Foniatria dell’Azienda Ospedaliero Universitaria R. Dulbecco di Catanzaro, diretta dal Prof. Chiarella sarà possibile effettuare un test audiometrico gratuito approfondendo le tematiche riguardanti l’udito. È necessario prenotare chiamando lo 0961.3647202 nel pomeriggio di giovedì 29 febbraio dalle 15 alle 17.

Articoli Correlati