Vibo Valentia
 

Vibo Capitale del Libro 2021, il sindaco Limardo: “Impegnati a mettere in moto macchina complessa”

"La possibilità di avviare le attività e di iniziare a utilizzare la somma messa a disposizione dal Ministero della Cultura attraverso il Centro per il libro e la Lettura (Cepell) è condizionata dalla definizione dei rapporti con il Cepell stesso, che potrà avvenire solo successivamente alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto di assegnamento del titolo al nostro comune. Tale decreto non è ancora stato perfezionato e attualmente è in attesa della registrazione da parte della corte dei conti. Solo dopo tale registrazione sarà erogata la prima tranche di finanziamento e saranno ammesse a rendiconto le spese sostenute dal comune per la realizzazione dell'iniziativa.

Per quanto riguarda il programma che si provvederà a realizzare esso è quello descritto con puntualità nel dossier di candidatura sulla base del quale il titolo di capitale del Libro 2021 ci è stato assegnato. Tale Dossier è stato approvato con delibera della Giunta Comunale e pubblicato sull'albo pretoria del nostro comune oltre che essere stato reso noto sui social.

"Nessun segreto di Fatima quindi, il tempo intercorso dalla proclamazione è stato impiegato per mettere in moto una macchina che si annuncia complessa e che dovrebbe consentire alla nostra città e alla nostra provincia di diventare un esempio virtuoso nelle politiche culturali di tante altre realtà del Mezzogiorno, com'è nella nostra volontà e nelle aspettative di tanti soggetti che in Italia si occupano di cultura a iniziare dallo stesso Ministero.

Le varie iniziative messe in atto a partire dal mese di giugno e contrassegnate con il titolo di "Anteprima della Capitale del libro" ,non andranno comunque a incidere sulle risorse assegnate alla capitale del libro.

Quanto prima sarà organizzata una conferenza stampa nel corso della quale l'intera strategia elaborata con il Dossier di candidatura e con il lavoro costruttivo di queste ultime settimane sarà puntualmente comunicato alla stampa e ai cittadini.

Essere capitale del libro è una grandissima opportunità per la nostra città e per la Calabria, ne abbiamo piena consapevolezza, così come abbiamo la volontà di assolvere nel migliore dei modi al compito a cui siamo chiamati. Non polemiche quindi ma atteggiamenti responsabili e costruttivi".

E' quanto precisa il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo, in una nota.