Vibo Valentia
 

+++++Ultim'ora+++++  Il Governo allenta le restrizioni: la Calabria è "zona arancione". 

Finalmente il commissario alla Sanità calabrese: è Guido Longo. E' stato questore a Reggio Calabria e prefetto a Vibo Valentia

La Provincia di Vibo Valentia procede a passo spedito verso l'approvazione del bilancio

La Provincia di Vibo Valentia, guidata dal presidente, Salvatore Solano, procede a passo spedito verso l'approvazione del bilancio. Nel corso dell'ultimo Consiglio provinciale, introdotto dal segretario generale, Mario Ientile, sono stati approvati importanti documenti contabili: i verbali di chiusura degli esercizi finanziari 2013, 2015 e 2016. Atti propedeutici all'approvazione del bilancio e, quindi, all'uscita del default economico-finanziario dell'Ente intermedio vibonese.

Una "road map" dalle tappe, ormai, chiaramente definite, quella della Provincia di Vibo, che il presidente Solano intende perseguire «con scrupolo ma senza tentennamenti, per risollevare, al più presto, le sorti di una delle più importanti istituzioni del Vibonese. In questi anni abbiamo fatto un duro lavoro senza tralasciare nessun aspetto, né di natura politico-istituzionale, né di natura tecnico-finanziaria. Per quanto riguarda quest'ultimo punto, mi preme fare un plauso pubblico, per lo straordinario lavoro svolto, al segretario Ientile e alla responsabile del settore Affari finanziari, Caterina Gambino». Solano ha quindi analizzato e richiamato tematiche politiche nazionali, strettamente connesse alla pubblica amministrazione e agli enti locali. Ricordando, in particolare, l'emendamento nazionale approvato nel Decreto Semplificazioni che «inciderà positivamente nell'approvazione del nostro bilancio, in quanto ci consentirà - ha asserito Solano - di spalmare in cinque anni il disavanzo che è ora sceso, in maniera significativa, a poco più di 9 milioni di euro».

All'intervento di Solano è seguito quello della dottoressa Gambino. «I verbali di chiusura degli esercizi finanziari 2013, 2015 e 2016, inseriti nei punti all'ordine del giorno da approvare - ha evidenziato Caterina Gambino - sono atti confluiti in documenti ricognitivi generali, già ratificati dal Consiglio provinciale. Sono stati nuovamente sottoposti a questa assise, in quanto il Viminale ne ha richiesto l'approvazione formale attraverso singole delibere autonome».

I verbali di chiusura degli esercizi finanziari 2013, 2015 e 2016 sono stati, quindi, sottoposti a votazione. Il Consiglio provinciale li ha approvati a maggioranza (10 favorevoli e 4 astenuti). Hanno votato a favore i consiglieri Domenico Anello, Francesco Antonio Artusa, Giuseppe Dato, Antonella Grillo e Daniele Vasinton,ai quali si è aggiunto il voto del presidenteSolano.Si sono, invece, astenuti i consiglieri Antonio Carchedi, Antonio Raffaele Corigliano, Carmine Mangiardi e Gregorio Profiti. L'assise provinciale ha, quindi, approvato, con le stesse espressioni di voto, il "Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari", inerente al triennio 2020-2022. Ed ha, infine, approvato all'unanimità la convenzione di segreteria generale tra la Provincia di Vibo e il comune di Stilo.