Sport
 

Triathlon, gli atleti reggini della "Pianeta sport" protagonisti ai campionati italiani di Lignano Sabbiadoro

I triatleti della "Pianeta sport" di Reggio Calabria sugli scudi ai campionati italiani di Lignano Sabbiadoro.

I ragazzi reggini hanno fatto registrare una prestazione di rilievo al termine di una gara che ha visto impegnati circa mille atleti tra uomini e donne, che si è sviluppata su 750 metri di nuoto, 20 chilometri di ciclismo e 5 chilometri di corsa.

Non il solito triathlon con le gare in linea, vista l'emergenza sanitaria in corso, piuttosto una gara a cronometro dove ogni atleta ha dovuto adattarsi. Nessun riferimento davanti, nessuna certezza si parte distanziati e a due per volta, ma la voglia di fare è tanta.

A rappresentare Reggio Calabria gli atleti della "Pianeta sport". Arriva così il primo storico risultato per la società che, dopo appena due anni di Triathlon, raccoglie il suo primo podio nazionale nella categoria M1 con Diego Santoro, coordinatore tecnico e atleta e piazza due atleti tra i primi 150 assoluti.

Straordinaria la prova di Federico Di Pietro, atleta di punta della società reggina, che scala la classifica assoluta piazzandosi 74° su 750 atleti uomini. Ottima la prova di Carlo Arbitrio che con una bellissima frazione di corsa risale la classifica della propria categoria.

Sorprende la new entry Rosario La Bruna , fondista, che da poco ha iniziato l'avventura del Triathlon. Conclude il quintetto il tecnico ed atleta Stefano Repaci che con un'ottima performance scala la classifica della categoria S4.

Queste le parole di Diego Santoro: "E' stata una gara dura, dove bisognava partire subito forte. Con questo strano format era tutto incerto, nessun riferimento nessuna strategia non potevi capire l'andamento della gara ma è andata benissimo e questi risultati ci ripagano di questa particolare stagione, passata tra rulli indoor e zero gare. Che sia un buon inizio per tutti".