Reggio Calabria
 

Lazzaro, l'Ancadic plaude all'intervento del Comune di Motta San Giovanni: "Rimosso un potenziale pericolo sul Corso Italia. Ma non basta"

"Diamo atto che a seguito di richiesta d'intervento dell'ANCADIC, in questi giorni il Comune di Motta Sg ha provveduto alla messa in sicurezza di un maestoso albero i cui rami penzolavano ad altezza uomo sul Corso Italia, in uscita dalla rotatoria di Lazzaro Nord e in alto premevano sui cavi aerei della pubblica linea elettrica determinando un rischio per la circolazione veicolare e per la pubblica e privata incolumità nel caso in cui si sarebbero spezzati dei rami o parti di albero. L'ANCADIC aveva anche richiesto la messa in sicurezza di tratti viari del Corso Italia di Lazzaro soggetti ad allagamenti e il ripristino delle condizioni fortemente alterati della pavimentazione, soprattutto all'inizio del Corso Italia che si presenta ad un livello di severità alto tale da costringere gli automobilisti in entrata nel paese dalla rotatoria ad effettuare manovre improvvise per evitare i dissesti, rischiando la collisione con i veicoli che marciano in direzione opposta. Siamo speranzosi che anche questo intervento non tarderà ad effettuarsi, senza la necessità di ulteriori richieste". È quanto afferma in una nota Vincenzo Crea, Referente unico dell'ANCADIC e Responsabile del Comitato spontaneo "Torrente Oliveto".