Reggio Calabria
 

Reggio, al Palazzo della Cultura un viaggio che racconta la storia dei fratelli Diego e Annunziato Vitrioli

Venerdì 26 febbraio si è svolto il V° ed ultimo seminario del progetto regionale iniziato lo scorso 1 ottobre 2020, a cui hanno preso parte le più antiche istituzioni del mondo della musica, dell'arte e della poesia. Il seminario dal titolo "Il contributo del restauro allo studio storico artistico dei dipinti della Collezione Vitrioli", si è svolto con una diretta Facebook all'interno dei locali del Palazzo della Cultura "P. Crupi", dove si è allestita per l'occasione una mostra dedicata alla presentazione delle operazioni di conservazione e restauro dei dipinti. I lavori effettuati su 11 tele che costituiscono una parte della Collezione Vitrioli, sono riconducibili a diverse epoche storiche, in parte realizzate da Annunziato Vitrioli.

Nel corso del seminario si è parlato del fondamentale contributo che il restauro offre alla storia dell'arte, caratterizzandosi come momento privilegiato di conoscenza delle opere. Una corretta analisi tecnica risulta infatti necessaria, per la comprensione dell'autenticità dell'opera d'arte assimilabile ad un testo scritto, ha essa infatti bisogno di essere interpretata per una lettura filologicamente corretta del testo pittorico perché è attorno al concetto di autenticità, che si basano i principi fondamentali del restauro e dell'arte. Liberata dall'equivoco degli interventi successivi, l'opera d'arte può nuovamente essere giudicata e studiata dal punto di vista storico e goduta dal punto di vista artistico. Il progetto ha infatti lo scopo di rendere nuovamente fruibili queste opere che attraverso il loro restauro verranno restituiti alla loro più autentica leggibilità. Il piccolo gruppo di tele costituisce anche un interessate compendio di dipinti che in virtù della loro appartenenza a stili ed epoche diverse, offre la possibilità di un immediato confronto tra differenti qualità formali e pittoriche, e per i materiali e le tecniche impiegate per la loro produzione.

L'Associazione Vitrioli, assicurando negli anni le migliori condizioni di conservazione, valorizzazione e fruizione del patrimonio in proprio possesso, incentiva lo sviluppo della cultura e promuove finalità educative mediante diverse attività didattiche. Antonella Gioia, Presidente dell'Associazione Vitrioli, ringraziando i partecipanti e tutti coloro che hanno collaborato alle attività del progetto, conclude ricordando che "Promuovere e sostenere l'arte riportando le opere alla bellezza della vita quotidiana è un impegno che la nostra Associazione porta avanti con impegno e determinazione, ponendosi come anello di congiunzione tra Enti pubblici e Istituti scolastici, per la divulgazione del patrimonio storico-artistico del nostro territorio. L'arte e la cultura sono una risorsa per il patrimonio della Calabria e rappresentano una componente integrante del nostro territorio. Ringraziamo la Regione Calabria per averci sostenuto in questo progetto e ci auguriamo in futuro nuove collaborazioni, affinché il mondo associazionistico possa contribuire a sviluppare una maggiore sensibilità nei confronti dei patrimoni appartenuti ad illustri personaggi che hanno contribuito a sostenere la storia dell'Ottocento in Calabria.