Reggio Calabria
 

Bovalino, sabato 30 gennaio l'evento formativo "L'impatto del Covid-19 sui minori"

Sabato 30 Gennaio 2021 alle ore 18.00 si terrà l'evento formativo "L'impatto del covid-19 sui minori" organizzato dalla Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza- dott.ssa Francesca Racco- in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Bovalino.

L'incontro, trasmesso sul canale youtube del Comune, vuole essere un momento di profonda riflessione su ciò che sta accadendo nella vita dei bambini e dei ragazzi, che più di tutti stanno soffrendo per le conseguenze della pandemia in atto.

Si confronteranno sul delicatissimo tema due tra i massimi esperti del settore, la Dott.ssa Maura Manca, psicologa e psicoterapeuta, presidente dell'Osservatorio Nazionale Adolescenza e il Sociologo dott. Antonio Marziale, già Garante regionale, nonché presidente dell'Osservatorio sui Diritti dei Minori.

"Si tratterà di un evento concreto durante il quale verranno fornite a tutti gli adulti, genitori, insegnanti ed educatori in genere, indicazioni per alleviare l'impatto che l'emergenza sanitaria sta generando, ormai da un anno, sulla psiche dei bambini, degli adolescenti e delle loro famiglie. L'emergenza è un dato di fatto, ma il modo in cui l'affrontiamo può fare la differenza" – dichiara la dott.ssa Francesca Racco.

Modererà l'incontro l'assessore alle politiche sociali avv. Filippo Musitano che dichiara "Il confronto costante con genitori, insegnanti e soprattutto con i minori, ha determinato una forte volontà d'azione sul tema della risocializzazione post-covid per la quale stiamo per adottare misure ancora più pragmatiche. Intanto per non avere paura bisogna conoscere a fondo il problema e l'evento online trova la sua ragion d'essere proprio in questo".

Dello stesso tenore le parole del Sindaco avv. Vincenzo Maesano: "Le riflessioni e le azioni delle Istituzioni, nella situazione contingente, devono rivolgersi alle giovani generazioni che sono presente e futuro, nonché speranza della nostra società. Sarà anche l'occasione per "VIVERE" insieme ai nostri figli i problemi, i disagi, le emozioni e le sensazioni che provano o che purtroppo non riescono più a provare, al fine di aiutare noi adulti di riferimento ad accompagnare al meglio bambini e ragazzi".

Si invita tutta la cittadinanza a partecipare ad un prezioso momento di confronto su un argomento così attuale e complesso.