Reggio Calabria
 

Elezioni Città Metropolitana Reggio, Sainato (FI): "Brillante risultato centrodestra unito, adesso risposte concrete per cittadini della provincia"

"Tre buone notizie ci lasciano queste improvvide elezioni, frettolosamente organizzate in periodo di pandemia, per il rinnovo del Consiglio della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Anzitutto, il brillante risultato del centro-destra che, ancora una volta, quando è unito ottiene significative affermazioni in tutti i turni elettorali, per qualsiasi livello di Governo. Non si tratta di un risultato scontato, anzi. Per una compagine che è minoranza nel Comune capoluogo non era affatto agevole riuscire ad ottenere cinque seggi, eppure la proposta politica dei partiti della compagine, la credibilità dei candidati e la coesione dell'alleanza, hanno consentito il conseguimento di questo risultato, che apre al pluralismo la città metropolitana, finora ostaggio della sinistra e del sindaco di Reggio Calabria". Così il Consigliere Regionale, Raffaele Sainato.

"La seconda buona notizia riguarda la crescita di rappresentanza dei comuni dell'area metropolitana. Questo dato è importante per tutti, anche per la stessa città di Reggio Calabria. Infatti, dopo cinque anni, potranno essere valorizzate di più e meglio, in seno al Consiglio metropolitano, le istanze che provengono dal territorio della ex provincia, finora diffusamente disattese dalla maggioranza di sinistra che ha gestito, male, l'ente. Auspico, quindi, che si possa mettere mano, in modo più incisivo, allo stato di abbandono che caratterizza la viabilità provinciale. Si accrescano gli investimenti in edilizia scolastica" prosegue.

"Si favoriscano gli interventi di salvaguardi idraulica, specie per quanto riguarda fiumi e torrenti. Si rafforzi la tutela dell'ambiente, nei settori di competenza. Infine, il terzo motivo di soddisfazione è rappresentato dal ridimensionamento del Sindaco Falcomatà, che, forse, finalmente comprenderà l'esigenza di aprirsi alla condivisione, con i territori e con le altre forze politiche. Ridimensionamento che, a cascata, riguarda anche la sinistra, che in questi anni ha gestito malissimo la città metropolitana reggina e ciò è avvenuto anche a livello regionale, dove l'ex maggioranza, nella passata legislatura, non ha dato attuazione, unica in Italia, al processo di trasferimento delle deleghe, per rendere veramente operativa la MetroCity. Auguri, allora, ai neoeletti consiglieri metropolitani e buon lavoro" è la conclusione.