Reggio Calabria
 

Tribunale di Locri, in aula l'omaggio all'avvocato Antonio Mazzone: "Se ne va un punto di riferimento"

locri-tribunale-mazzonedi Mariateresa Ripolo - "Ci lascia un punto di riferimento per tutta l'Avvocatura".

È stato ricordato così l'avvocato Antonio Mazzone, scomparso qualche settimana fa all'età di 62 anni. Grande commozione nell'aula del Tribunale di Locri, dove ieri è stato osservato, in suo ricordo, un minuto di silenzio, in occasione dell'ultima udienza del processo a carico di Mimmo Lucano e di altre 28 persone indagate nell'ambito dell'inchiesta "Xenia". Mazzone era uno dei legali dell'ex sindaco di Riace, insieme all'avvocato Andrea Daqua.

"Era una persona semplice, che ha dimostrato di avere una grande professionalità e preparazione, la sua perdita impoverisce tutti quanti noi. - ha detto il presidente del collegio Fulvio Accurso - L'avvocato Mazzone era una di quelle persone in grado di fare la differenza".

In aula, nel ricordo di Mazzone, anche il presidente della camera penale di Locri, Mario Mazza, e il presidente del consiglio dell'Ordine degli avvocati di Locri, Emma Maio, che ne hanno sottolineato il grande "Valore morale, umano e culturale".